La stagione delle zucche è appena iniziata, e già tre o quattro mie pazienti mi hanno fatto la fatidica domanda: “Ma la zucca la considero verdura, o fonte di carboidrati come le patate?”. In effetti, in mezzo a tanta (dis)informazione alimentare è assolutamente lecito chiedersi se un ortaggio con indice glicemico pari a quello delle[...]
Un paio di settimane fa ho pubblicato sul mio profilo Instagram la fotografia di uno yogurt di cocco che ho acquistato al supermercato (questo), e mi ha colpito il commento di una ragazza: “Ma allora vai anche tu nei supermercati come le persone ‘normali’!”. Probabilmente chi mi segue ha l’impressione che la mia alimentazione sia[...]
Quando applico i protocolli dietetici per patologie autoimmuni i pazienti spesso si sorprendono del divieto (o della forte limitazione) a consumare legumi, cereali integrali e certi tipi di frutta secca: “Ma come? Non sono alimenti fortemente consigliati per ritrovare la salute, non sono parte integrante della dieta Mediterranea?”. Come ribadisco sempre, la dieta va personalizzata[...]
Che esistesse una relazione tra alimentazione e funzioni cognitive era noto già quando i nostri nonni frequentavano le elementari: il sapore dell’olio di fegato di merluzzo “che ti fa diventare intelligente” è ancora tra i loro ricordi più terribili! Da allora la conoscenza scientifica ha fatto enormi passi avanti, riuscendo ad individuare un’ampia gamma di[...]
L’anno scorso, quando mi sono trasferita a Padova, ho investito dei soldi in un super-frullatore, crucciandomi per giorni e giorni sul “ma ne vale davvero la pena?” – considerato il costo. Quando vivevo con i miei usavo spesso il Bimby di mia mamma: molto raramente per cucinare, molto spesso come mixer per gelati, impasti, mousse,[...]
Con Mattia così piccolo diventa un’impresa cucinare: tra una poppata e un sonnellino cerco di organizzarmi come posso, spesso facendo le cose a più riprese (inizio a tagliare le zucchine alle 18 e forse per le 20 riesco a metterle in forno…). Per questo motivo cerco sempre di preparare porzioni doppie o triple, anche da[...]
Quando una mamma allatta, la preoccupazione che attraverso il latte passino sostanze nocive per il bambino è alta: nei dotti lattiferi circolano tutte le molecole che la mamma produce o ingerisce, esattamente come se fosse un secondo “sistema circolatorio” eguagliabile a quello sanguigno. Le sostanze nutritive Una domanda frequente è: “Quello che io mangio si[...]
Approfitto dei pomeriggi di maternità per scrivere pensieri a ruota libera, fare qualche considerazione riguardo l’alimentazione e la professione di dietista. Spero con questo mio intervento di potermi confrontare con voi lettori, e fare chiarezza circa alcuni dubbi e interrogativi che sicuramente frullano nella mente di un consumatore consapevole. Dunque, tutto è nato da una[...]
E’ quasi ora della frutta buona estiva, e io non vedo l’ora: albicocche, pesche, angurie, meloni, ciliegie… E frutti di bosco! Io li adoro: i mirtilli in particolare, ma anche gli aspri lamponi non mi dispiacciono affatto. I frutti di bosco sono conosciuti per essere “super-food”, termine reboante che non indica assolutamente nulla. O meglio:[...]
Arriva la bella stagione, e la classica domanda che in molti pongono ai nutrizionisti è: “Posso mangiare un gelato al posto di un pasto?”. Non vi risponderò subito: preferisco prima darvi tutti i dati per poter intuire da soli la risposta. La qualità del gelato Iniziamo ad analizzare la qualità del gelato, e a capire[...]
Nei miei articoli sulla sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e nell’ebook che ho dedicato all’argomento ho sottolineato l’importanza di eliminare latte e derivati dalla propria alimentazione per poter favorire il riequilibrio ormonale. 
Pochi giorni fa mi sono imbattuta in uno studio molto interessante, che conferma ed approfondisce quello che altri ricercatori avevano cominciato ad indagare, non[...]
Oggi continuiamo a parlare di gravidanza e alimentazione, focalizzando l’attenzione sugli aumentati fabbisogni calorici della futura mamma. Il primo trimestre Dal punto di vista alimentare il primo trimestre è quello più complesso: sebbene il fabbisogno energetico non sia variato, la mamma può accusare tutta una serie di sintomi legati al cambiamento ormonale che le rendono[...]
Un intervento delicato, profondo quanto la consapevolezza di una donna in dolce attesa. Più di anno fa avevo tenuto uno dei miei abituali incontri serali rivolti alle donne: prima di rimanere incinta ne organizzavo cinque o sei l’anno, in forma gratuita, per sensibilizzare riguardo il sottile equilibrio esistente nel mondo femminile tra alimentazione, armonia ormonale[...]
Nella serie di articoli sull’obesità ho accennato all’importanza di una dieta antinfiammatoria, ma non ho approfondito l’argomento, riservandolo per un intervento a parte. Infatti, la centralità dei principi antinfiammatori è basilare per qualsiasi tipo di dieta, non solo per quelle finalizzate al dimagrimento: per questo motivo merita un focus specifico. Una premessa, anzi tre. 1.[...]
Nel precedente articolo abbiamo iniziato a parlare della terapia per curare l’obesità, affrontando il lato psicologico e quello più strettamente medico. Oggi ci concentriamo invece su dieta e sport; ma prima di iniziare ci tengo a ribadire il concetto che sta alla base di questi miei articoli: Né la dieta né lo sport, da soli[...]
Nel precedente articolo abbiamo parlato delle cause scatenanti e, soprattutto, perpetuanti l’obesità, oltre che inquadrare la patologia nel suo peculiare contesto sociale. Ho evidenziato l’importanza di agire attraverso una terapia multifattoriale per poter curare quella che è ormai riconosciuta essere una pandemia, ma prima di analizzare quali siano le terapie possibili è il caso di[...]
Obesità – Parte I
18 gennaio 2017 | No Comments
Su questo sito ho affrontato gli argomenti più disparati: alimentazione sana, diete terapeutiche, alimentazione per squilibri ormonali, qualità del cibo, disturbo dell’alimentazione; diverse volte ho parlato anche di dimagrimento, ma non ho mai affrontato il discorso della vera e propria obesità. L’obesità è una malattia. 
E già questa definizione potrebbe sembrare a molti discriminatoria, esagerata,[...]
Questo è l’ultimo articolo riguardo l’approccio verso l’intuitive eating, che fa da conclusione a quelli pubblicati nelle settimane precedenti (e che trovate qui, qui e qui). Ci mancano ancora quattro punti: gli ultimi quattro piccoli compiti (o obiettivi, o sfide) per arrivare ad essere il più possibile padroni delle proprie scelte in campo alimentare. 
Badate[...]
Eccoci con il primo articolo del 2017, che è il prosieguo del precedente articolo prenatalizio. Vi ricordate? Le buone abitudini da prendere settimana per settimana, che vi portino nel giro di due o tre mesi ad avere il miglior rapporto con il cibo (e con voi stessi!) che abbiate mai avuto, in linea con quello[...]
Settimana scorsa vi ho parlato di cosa sia l’intuitive-eating, e vi ho promesso avrei pubblicato due articoli pieni di consigli per approcciarvi a una “dieta che non sia dieta”, uno stile di vita da adottare per sempre e che vi permetta di raggiungere il pieno benessere psico-fisico. Un piccolo inciso prima di procedere con la[...]
A dieta… senza dieta!
15 dicembre 2016 | 6 Comments
Mettersi a dieta non è una cosa semplice: se state leggendo questo articolo, quasi sicuramente lo sapete per esperienza vissuta in prima persona. Parliamo anche solo di dieta dimagrante: più volte sul sito ho spiegato che non è sufficiente contare e restringere le calorie per poter avere un dimagrimento duraturo e sano, e più volte[...]
Rimaniamo anche questa settimana in tema natalizio, con alcuni consigli per gli acquisti. No, non da mettere in tavola per il pranzo del 25… Ma da impacchettare e da regalare, o da mettere sulla vostra lista per Babbo Natale. Ovviamente sono tutti suggerimenti che orbitano intorno al mondo del cibo: scelte gourment per i vostri[...]
Dieta a dicembre?!
2 dicembre 2016 | 5 Comments
Dicembre è appena arrivato, anche se non si direbbe: sbaglio, o tutti i supermercati stanno proponendo panettoni e pandori già da un mesetto? Molte città sono partite in largo anticipo con le luminarie di Natale, diversi mercatini di oggettistica natalizia sono operativi già da fine novembre e voi, voi non vedete l’ora di decorare l’albero![...]
Nei precedenti due articoli, che trovate qui e qui, abbiamo parlato di cosa si intenda per dieta flessibile IIFYM, con i pro e i contro, e su come rendere flessibile ma comoda la propria alimentazione. Con questo articolo completiamo il quadro, approfondendo alcune tematiche che non sono state toccate precedentemente: corrette frequenze di consumo, importanza[...]
Settimana scorsa abbiamo visto che cosa è la IIFYM (o cosiddetta “dieta flessibile”), analizzando i suoi pro e i suoi contro. Vi avevo promesso che avrei concluso con un altro articolo, con consigli pratici riguardo modi semplici per rendere flessibile la propria alimentazione, senza essere schiavi dei numeri e dei calcoli: eccolo qui, sperando che[...]
I.F.F.Y.M.: cosa sta a significare questo acronimo? Chi di voi bazzica su profili Instagram e Facebook dedicati al mondo del fitness forse lo sa: “If It Fits Your Macros”, che, con una traduzione a spanne, significa “Se rientra nei tuoi macronutrienti puoi mangiarlo”. Body-building e dieta Facciamo un passo indietro. 
La cosiddetta “dieta flessibile” dell’IIFYM[...]
Nel precedente articolo vi ho parlato di quello a cui si può andare incontro quando si intraprende un percorso terapeutico per uscire dalla bulimia. Abbiamo visto come poter arginare gli effetti collaterali dell’interruzione dell’abuso di lassativi e diuretici, oggi concludiamo l’argomento con le altre criticità che è bene conoscere. Affrontare i problemi gastrici 
 Anni[...]
La bulimia è un disturbo dell’alimentazione di cui soffrono persone di ogni età, prevalentemente donne. 
Per bulimia si intende il ricorrere di crisi bulimiche, accompagnate nella maggioranza o totalità dei casi da condotte compensatorie atte a prevenire l’aumento di peso. Una crisi bulimica è, sostanzialmente, un’abbuffata con sensazione di perdita di controllo: non di certo[...]
Settembre: il capodanno di metà anno, si potrebbe dire. A settembre ricominciano le scuole, i ritmi serrati di lavoro, le diete, le palestre… Le palestre! Ecco il punto dolente. No, non sto per scrivere quello che vi aspettate: non vi parlerò di come mantenere nel tempo il buon proposito di fare attività fisica. No, oggi,[...]
Nel precedente articolo abbiamo parlato dell’organizzazione logistica della cucina: strumenti, attrezzi, dispensa con lista della spesa. Oggi invece mi focalizzerò esclusivamente sulla parte pratica: cucinare in modo gustoso, veloce e sano. Non vi darò ricette, ma metodi. Sarà un articolo un po’ lungo, ma penso che in questo caso valga la pena spendere qualche parole[...]
Come siete messi in quanto a organizzazione in cucina? 
Domanda scomoda, temo. La maggior parte delle mie pazienti lamenta grossi problemi a variare la dieta, e a gestire la preparazione dei piatti: è comprensibile, dal momento che spesso una donna è contemporaneamente lavoratrice, mamma, moglie, cuoca e casalinga. Difficile riuscire a ritagliarsi il tempo per[...]
Nell’ultimo articolo abbiamo parlato di come indirizzare i bimbi verso buone abitudini alimentari quando sono a casa. Il vero problema dei genitori, tuttavia, è far sì che il bambino abbia un’alimentazione sana e bilanciata quando è fuori: mensa, amici, nonni… Come fare? Niente panico: è la dose che fa il veleno Partiamo da una considerazione[...]
Nutrire i bambini
10 agosto 2016 | 10 Comments
Un articolo che in tante stanno aspettando, e che ho promesso da troppo tempo. Approfitto di questi oziosi pomeriggi di agosto per scriverlo: alimentazione e bimbi, che dilemma! L’alimentazione dei più piccoli è un bel cruccio per i genitori: si parte pieni di entusiasmo e di buoni propositi; si tengono in casa solo ingredienti sani[...]
Maternità e disturbi dell’alimentazione, quanto è difficile rapportarsi ad una nuova vita che cresce dentro di sé quando ci sono ancora conflitti irrisolti con il proprio corpo? 
Mi rendo conto che l’argomento che andrò a trattare in questo articolo non è strettamente di mia competenza, ed è per questo che ho chiesto l’aiuto della Dott.ssa[...]
Oggi vi lascio una ricetta facilissima con le pesche, visto che è stagione e magari molti di voi ne hanno in abbondanza. Io ho acquistato le mie presso un’azienda agricola locale, non sono certificate bio ma è come se lo fossero (vale a dire: non vengono trattate con pesticidi potenzialmente dannosi alla salute, e soprattutto…[...]
Integratori e sport: abbiamo parlato di proteine qui e di antiossidanti qui. 
In questo articolo riassumo invece le funzioni di altri integratori frequentemente usati per l’attività sportiva, cercando di chiarirvi meglio la loro utilità e il loro utilizzo ottimale. BCAA: sono tre aminoacidi detti “ramificati” (leucina, isoleucina, valina). Si tratta di aminoacidi che possono essere[...]
Continuiamo con la serie di articoli riguardanti l’integrazione sportiva: dopo aver parlato degli integratori di zuccheri semplici e di proteine (qui), oggi parliamo degli integratori antinfiammatori e di sostegno alle difese immunitarie. Qualsiasi disciplina sportiva ha come conseguenza intrinseca l’aumento delle difese antiossidanti del nostro organismo, in linea con la cosiddetta “supercompensazione”. Guardate il grafico[...]
Settimana scorsa vi ho parlato delle proteine in polvere e di come possono applicarsi ad un’integrazione sportiva. Vi ho accennato che la loro fruibilità va oltre all’ambito sportivo, infatti sono ampiamente utilizzate anche in clinica: prima di dedicarmi ad articoli riguardanti altre supplementazioni sportive volevo spendere qualche parola su questo argomento. Di tutte le proteine[...]
Nel precedente articolo ho cominciato a fare qualche considerazione generica circa l’integrazione alimentare quando si fa sport. Oggi comincio ad affrontare la parte più pratica. La prima integrazione cui si dovrebbe pensare è quella che riguarda i macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi. Perché? E’ piuttosto semplice: un dispendio energetico maggiore, determinato dall’attività fisica, richiede necessariamente[...]
Alimentazioneinequilibrio - Integrazione
Se bazzicate per siti di nutrizione sportiva, non potete non aver notato i banner pubblicitari di integratori, proteine in polvere, multivitaminici e termogenici: il business della supplementazione sportiva è in continua crescita, tutti sembrano aver bisogno di integrare qualcosa. Proteine, BCAA, epigallocatechine, carnitina, creatina, vitamina C, omega3, sali minerali… Ma è davvero necessario?   La[...]
Nell’ultimo articolo vi avevo anticipato che avrei presto parlato di alimentazione per “risolvere” condizioni di amenorrea. Scrivere un articolo in merito all’alimentazione corretta in caso di amenorrea è veramente arduo, perché il rischio di venire fraintesa o malinterpretata è veramente alto. Tuttavia ci proverò, perché è solo attraverso l’informazione che si riesce a diventare parte[...]
Lo stress è il nemico numero uno degli ormoni: l’ho scritto varie volte, ma una pubblicazione scientifica letta recentemente mi permette oggi di spiegarvi in modo più preciso come stanno le cose. La maggior parte delle donne che soffrono di amenorrea o di cicli anovulatori ha una diagnosi di cosiddetto ipogonadismo ipotalamico funzionale: questa complessa[...]
Tempo fa avevo scritto un articolo riguardo a uova e colesterolo, che trovate qui. In altri articoli sul sito avevo parlato delle controversie inerenti al colesterolo, spesso demonizzato impropriamente. Oggi cerco di chiarire meglio le vostre idee. In ambulatorio mi trovo spesso con donne perfettamente sane, non in sovrappeso e con un’alimentazione varia ed equilibrata,[...]
Nel precedente articolo ho cominciato a parlare dei motivi per i quali accade con una certa frequenza che i disturbi dell’alimentazione, anche quando risolti, possono lasciare conseguenze sul corpo: disbiosi intestinale, problematiche gastriche, carenze vitaminiche e minerali. 
Oggi vorrei soffermarmi su alcune conseguenze specifiche a livello di scheletro, ciclo e tono dell’umore. Si tratta di[...]
I disturbi del comportamento alimentare (DCA) colpiscono molte più persone di quelle che saremmo disposti a credere. Associamo il DCA quasi sempre ad anoressia o bulimia, binge o obesità, ma difficilmente ci focalizziamo sulla vasta palude dei cosiddetti DCA atipici, che colpiscono quasi una persona su tre. Sapete, ad esempio, che il dieting è un[...]
Questo articolo non riguarderà aspetti nutrizionali o dietetici, ma verterà a dare gli strumenti a ciascuna di voi, splendide donne, per poter monitorare il ciclo mestruale. Ho scritto diversi articoli sulle varie fasi del ciclo, li trovate ad esempio qui e qui e qui. In essi vi avevo spiegato come cambiano le nostre energie (e[...]
“Hai rapporto burrascoso con il cibo? Usa il cervello!” Potrebbe sembrare uno slogan pubblicitario, non trovate? Invece è semplicemente un consiglio che ci viene dalle Neuroscienze. Come sapete sono una dietista un po’ atipica: cerco di prendere spunti multidisciplinari per arricchire il mio bagaglio professionale. So, sapete, sappiamo, che per l’uomo il cibo non è[...]
Il selenio: un elemento preziosissimo per chi stesse cercando una gravidanza, o un’arma a doppio taglio? Quando si parla di assetto nutrizionale in riferimento alla fertilità sia maschile che femminile è facile trovare articoli sensazionalistici, che tuttavia non si basano su studi scientifici di un certo spessore. Non molte settimane fa mi sono imbattuta proprio[...]
Vi avevo presentato la dr.ssa Francesca Barri qualche settimana fa, in questo articolo. La dottoressa è laureata in Medicina e Chirurgia, specializzata in Anestesia, e diplomata nel corso quadriennale di Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese. Oggi ci presenta un articolo circa gli effetti positivi dell’agopuntura sulla fertilità femminile: scommetto che molte donne, mie pazienti e[...]
Continua la serie di articoli sul dimagrimento, e questa settimana, come ho anticipato nella scorso, parleremo delle proteine. Proteine: troppe o troppo poche? Rimango sempre un po’ perplessa quando sento che “le diete iperproteiche sono una delle cause dell’obesità”: evidentemente chi lo afferma ha scarsa dimestichezza con la pratica ambulatoriale, o si riferisce a dati[...]
Nel precedente articolo sul dimagrimento ho focalizzato l’attenzione sull’importanza di stabilire una buona tolleranza glucidica prima di intraprendere qualsiasi percorso di calo ponederale, e su cosa significhi ciclizzare i carboidrati. Oggi invece parliamo delle componenti del dispendio energetico. Il metabolismo: ossia?!
 Chiunque di noi avrà un amico che “può mangiare qualsiasi cosa e non ingrassa[...]
Sulla scia degli articoli riguardanti il dimagrimento, era necessario approfondire anche l’importanza dello sport in relazione alla perdita di peso. Chi mi conosce da tempo già conosce l’articolo nel quale, con la collaborazione di Chiara, abbiamo mostrato le modalità più idonee a permettere il calo ponderale, nel quale abbiamo spiegato perché l’attività aerobica, da sola,[...]
Se avete letto il mio primo articolo riguardo al dimagrimento, potreste essere molto interessati a quello di oggi: parliamo di quando il peso non risponde più alla dieta. Vale a dire: seguo la dieta alla lettera, ma non dimagrisco. Cosa faccio? Il rallentamento metabolico
 Qualsiasi tipo di dieta, se efficace, porta ad un rallentamento del[...]
Conoscete l’agopuntura? Forse l’avete sentita nominare e forse siete rimasti affascinati da questa pratica terapeutica. L’avete mai provata? Io sì, e devo dire con enormi benefici: sono stata seguita da un medico agopuntore di origini tedesche sia per un piccolo problema di dolorabilità articolare, sia per disequilibri del ciclo mestruale. Aggiungo che l’agopuntura mi aiuta[...]
La maggior parte delle persone che si rivolge a un dietista, lo fa per dimagrire. Però, in fondo, se devo dimagrire, perché devo spendere soldi e perdere tempo per andare da un dietista? Posso seguire i consigli che trovo su qualsiasi rivista di benessere. Scaricarmi l’app per contare le calorie. Chiedere alla mia amica la[...]
Sapete che soffro di ipotiroidismo (la mia storia qui), e che (per il momento) riesco a tenere a bada la mia sindrome attraverso un’alimentazione corretta (qui e qui) e una pratica sportiva adeguata. Riuscire a gestire bene lo sport in caso di ipotiroidismo non è semplice; a causa della ritenzione di liquidi e della difficoltà[...]
background
Alle soglie del 2016
27 dicembre 2015 | 16 Comments
L’ultimo intervento dell’anno è sempre un po’ speciale, ed esula da argomenti strettamente dietetici. Qui e qui trovate i miei articoli che hanno sancito la conclusione degli anni passati: rileggerli potrebbe essere d’aiuto a chi frequenta il sito solo da qualche mese, e ancora non mi conosce bene, e non sa che sono una dietista[...]
7310e6612cd296bcc84fc5cc62c3a784
Oggi parliamo di peso ideale. Se dovessi attenermi alle tabelle dei manuali di nutrizione, alla domanda “come è possibile definire il peso ideale?” risponderei in modo molto semplice, ovvero parlandovi del BMI (o IMC). Il BMI esprime l’indice di massa corporea e viene calcolato in questo modo: Moltiplicate l’altezza al quadrato, e dividete il vostro[...]
d21ce87f9144f28ea4767ee7e17af29d
Chi mi segue da un po’ di tempo sa che sono sportiva, senza essere competitiva: vado in palestra dove faccio allenamento funzionale (corpo libero e sovraccarichi), corro, nuoto, faccio trekking in montagna. Non ho particolari mire atletiche, semplicemente mi piace tenermi in movimento. Da un’ex-sedentaria totale, direi che ho raggiunto un buon livello di allenamento,[...]
Chi mi segue su Instagram sa che mangio molto spesso le uova, e spesso ricevo commenti nei quali mi si chiede quante uova mangio a settimana o se non abbia paura del colesterolo. Le uova, purtroppo, sono uno degli alimenti più portentosi e bistrattati: se solo si conoscessero bene le loro meravigliose proprietà positive si[...]
Le funzioni dei grassi
25 novembre 2015 | 11 Comments
Abbiamo parlato dei grassi buoni e di quelli cattivi. Ma non abbiamo ancora affrontato le funzioni dei grassi all’interno del nostro meraviglioso organismo: siete pronti a scoprirle? Se pensate che “i grassi fanno ingrassare” avete le idee molto confuse sull’importanza di questi macronutrienti. I grassi ricoprono diverse funzioni indispensabili al corretto funzionamento del nostro bel[...]
Faccio sport tutti i giorni e non dimagrisco! Cosa sto sbagliando? Quante volte mi è capitato di sentirlo dire… I casi sono due: o si sta facendo sport nel modo *sbagliato*, o si sta facendo *troppo* sport. In questo articolo avevamo esaminato quale sia lo sport adeguato al dimagrimento per noi donne, andando a sfatare[...]
I grassi cattivi
6 novembre 2015 | 66 Comments
Due settimane fa abbiamo parlato dei grassi, andando ad assolvere i grassi saturi: biochimicamente e fisiologicamente parlando, non esistono motivi per dire che i grassi saturi facciano male. 
Tuttavia, è innegabile che alcuni grassi -saturi e non- siano dannosi per il nostro organismo: oggi analizzeremo quali. Parlando di grassi nocivi, dobbiamo andare ad individuare le[...]
Schermata-2015-10-29-alle-08.33.34-295x300
Settimane abbastanza impegnative per me: purtroppo non ho avuto tempo per preparare la seconda parte della serie di articoli sui grassi. Mi faccio perdonare lasciandovi la ricetta del curry di lenticchie, che ho pubblicato un paio di settimane fa su Facebook e Instagram e che in tanti mi avete chiesto. Questa zuppa è particolarmente aromatica[...]
I grassi: sicuramente il nutriente più bistratto! 
Nella mia esperienza ambulatoriale, i grassi sono la cosa su cui tutti mettono le mani avanti: “Dottoressa io uso pochissimo olio, mai burro, mai fritti, prendo solo formaggi magri e sgrasso il prosciutto”. Si suppone (erroneamente) che i grassi facciano ingrassare, e che facciano male al cuore. Il[...]
Inauguriamo ottobre con una ricetta di Valentina Goltara, che avevate conosciuto quest’estate. Si tratta di un risottino al cavolfiore, con un “parmigiano” davvero particolare. Non so voi, ma io in autunno adoro i risotti: sono così familiari, confortanti, coccolosi… In più, sono adatti anche quando abbiamo ospiti a cena e non siamo sicuri che possano[...]
Mancano pochi giorni alla mia partenza per la Val d’Orcia, ma prima di salutarvi per poi riprendere ad ottobre con nuovi articoli, volevo scrivere un ultimo intervento. Chi mi segue da un po’ sa che periodicamente pubblico qualcosa che ha poco a che fare con l’alimentazione; ad esempio, qui avevo parlato dell’armonia che lega corpo[...]
Donne, allenamento e alimentazione: ve l’avevo promesso, ed ecco a voi l’articolo! Lo pubblico ora non a caso… Settembre, insieme a gennaio, è il mese dei buoni propositi, giusto? Si torna dalle vacanze e ci si iscrive in palestra, si ricominciano corsi di danza, si preparano gli outfit per le corse invernali. 
…o magari ci[...]
Vi siete accorti che… è settembre?! Il mio mese preferito, quello che considero il vero Capodanno, quello da cominciare con i migliori propositi: vi ricordate che ve ne avevo parlato anche l’anno scorso? Bene, quest’anno inauguriamo settembre con due articoli che saranno utili a tutte le donne che vogliono cominciare a fare sport in modo[...]
Le verdure fermentate: chi di voi le conosce? Beh, scommetto che chiunque di voi avrà -se non assaggiato- almeno sentito parlare dei crauti: non sono altro che cavolo cappuccio tagliato fine e lasciato fermentare per mesi. Oltre al cavolo cappuccio si possono fermentare molti altri ortaggi: sedano, zucchine, finocchi, cavolfiori, ravanelli, carote… La preparazione casalinga[...]
Già da qualche anno conosco ed applico il protocollo low-FODMAP per colon irritabile: qui trovate gli articoli che avevo pubblicato in merito. Penso di essere stata tra le primissime in Italia che si è interessata a questa tipologia di dieta: ricordo che all’epoca ho dovuto fare ricerche su siti inglesi e australiani, perché di italiano[...]
Negli articoli pubblicati qui e qui due settimane fa ho cominciato a parlarvi dell’importanza della vitamina D. Oggi scendo un po’ più nel dettaglio, in quanto la vitamina D può essere cruciale nella cura di molte sindromi e patologie, al punto che si stanno elaborando veri e propri protocolli terapeutici caratterizzati da altissime somministrazioni di[...]
Oggi avrei dovuto pubblicare l’ultimo articolo riguardante l’integrazione di vitamina D, ma preferisco rimandarlo a settimana prossima e dedicarmi a un argomento che mi coinvolge in prima persona: la bassa pressione sanguigna in estate, che con questo caldo mi sta dando non pochi problemi. Anche in inverno la mia pressione è molto bassa (60-100 mmHg[...]
Settimana scorsa vi ho promesso che vi avrei presentato qualche dato scientifico in merito all’importanza della vitamina D nella salute, e quindi ecco a voi l’articolo con una ricca bibliografia finale. Fino a qualche anno fa si credeva che la vitamina D fosse importante solo per le ossa, ma le cose non stanno proprio così…[...]
Oggi parliamo di un argomento molto estivo: la vitamina D. Come molti di voi sapranno, la vitamina D viene prodotta dal nostro corpo attraverso l’esposizione solare, e serve per la formazione di uno scheletro sano e robusto. Vero? 
Diciamo di sì, ma… incompleto. Prima di tutto: la vitamina D non viene prodotta attraverso l’esposizione solare,[...]
Oggi ho il piacere di presentarvi una ragazza speciale, che collaborerà -in modo un po’ atipico- con il mio sito. Lei è Valentina Goltara, ideatrice e titolare del blog Sweet Kambocha (dal nome di una deliziosa varietà di zucca, ortaggio verso il quale abbiamo entrambe una passione!). Valentina è nata appena un mese prima di[...]
L’anguria: il frutto più amato dell’estate. Almeno, per me! Ho seri problemi di dipendenza dall’anguria: in passato ero capace di cenare solo con anguria, TANTA anguria. Si potrebbe pensare ad un malsano tentativo di riempire lo stomaco e sentirmi super sazia con un contributo calorico irrisorio… No: io proprio *amo* l’anguria. Fortuna che c’è solo[...]
Settimana scorsa è stata in ambulatorio da me una signora sulla sessantina: è mia paziente da qualche mese, ma questa volta si è presentata non per un appuntamento di controllo, bensì per una richiesta più particolare. “Dottoressa, tra poco finiscono le scuole, e avrò a casa i nipotini dal lunedì al venerdì: vanno tutti e[...]
In questo periodo la nostra personal trainer Chiara è abbastanza impegnata (lavoro, figlia, coniglia… matrimonio…!); dunque, anziché chiederle un articolo vero e proprio, le ho chiesto di leggere e correggere quanto io stessa vi scriverò oggi, cosicché non pensiate che questi consigli siano dati da qualcuno di non competente in materia di sport. Ritengo fondamentale[...]
Settimana scorsa vi ho dato qualche suggerimento su cosa scegliere e come comportarvi in vista di una cena al ristorante; questa settimana invece parliamo di come mangiare… quando andiamo a fare camminate in montagna! Sono sempre andata a fare escursioni: quando ero piccola le vacanze in famiglia erano tra la Svizzera e l’Alto Adige. Devo[...]
Mangiare al ristorante: impossibile quando si è a dieta? Oppure quando si debbano seguire protocolli alimentari particolari (per autoimmunità o per PCOS, ad esempio)? Tempo fa avevo scritto un articolo per aiutare le vostre scelte nella preparazione del lunch-box perfetto; oggi invece vi darò consigli per gestrivi al meglio quando siete al ristorante e volete[...]
Negli articoli dedicati allo stress (qui e qui) avevo sottolineato l’importanza del rilassamento psicofisico al fine di mantenere una salute ottimale. Una psicologa che segue il mio sito, e con la quale sono in contatto da più di un anno, mi ha scritto per complimentarsi degli articoli, e per chiedermi se mi fosse interessato approfondire[...]
Oggi do un annuncio, non scrivo un articolo. Avevo accennato su Facebook che ci sarebbero state novità riguardo il mio lavoro… Vi parlo di una di esse, un’esperienza che mi riempie di iniziativa, e che mi sta risucchiando notevoli energie! A novembre avrò l’onore di tenere un corso di aggiornamento per colleghi dietisti e nutrizionisti[...]
Oggi un articolo sull’immagine corporea, sento il bisogno di scriverlo, anche se non è strettamente compito di una dietista. Quando studiavo in università un docente era solito dirci: “la maggior parte delle persone che si mette a dieta non ha bisogno di perdere peso”. Quando ho cominciato a lavorare come dietista ero ben consapevole di[...]
Settimana scorsa abbiamo cominciato a conoscere lo stress, e a capire come funziona. Questa settimana andiamo un po’ più nello specifico riguardo le soluzioni alimentari da poter adottare. Questo articolo è stato scritto con la collaborazione di Stefano Da Lio, ciclista amatoriale che da tempo ha approfondito l’argomento dello stress surrenalico, essendone stato colpito in[...]
Siamo stressati. 
Qualcuno lo può negare? Stress dal lavoro, dalla famiglia, dalle notizie dei telegiornali. Stress dalle cose da fare, dalla spesa cui pensare, da quello che vorremmo ma non possiamo ottenere. Stress dalle notifiche sugli smartphone, stress dalle richieste altrui, stress dell’angoscia di non sapere, di non essere abbastanza, di non essere all’altezza. Il[...]
Abbiamo visto insieme le diverse componenti che influenzano la qualità di una tavoletta di cioccolato; ora non ci rimane che analizzare l’etichetta, vera e propria miniera di informazioni sulle caratteristiche di ciò che andremo a degustare. Naturalmente, la prima cosa da leggere è la lista degli ingredienti, che devono essere indicati in ordine decrescente di[...]
Oggi inauguro una nuova rubrica, la categoria “Gourmet”: dovete sapere che, oltre ad essere una dietista e una salutista, sono anche appassionata di tutto quello che è gastronomia di alta qualità. Chiaramente non banchetto a caviale e ostriche, ma quando posso partecipo ad eventi gastronomici che presentano prodotti di alta qualità, meglio ancora se eticamente[...]
Ho cominciato a parlare della Paleodieta per patologie autoimmuni qui e qui, e vi ho detto che io stessa seguo un modello alimentare molto simile alla paleo per tenere sotto controllo la mia tiroidite di Hashimoto. Ho aperto un profilo Instagram sul quale pubblico i miei pasti, e un paio di settimane fa ho tenuto[...]
“Strong is the new skinny”: quante volte ho incontrato questa frase nelle mie peregrinazioni virtuali tra healthy-blog, food-blog e fit-blog? Fotografie di ragazze normopeso in tenuta da palestra, con i muscoli in vista senza essere mascoline, toniche, scattanti, sorriso sulle labbra: finalmente il concetto di bellezza sta cambiando!, pensavo inizialmente, con molta ingenuità. Purtroppo, con[...]
Ormai più di due mesi fa vi avevo parlato di due delle quattro fasi del ciclo mestruale: quella propriamente mestruale e quella estrogenica, che precede l’ovulazione. Vi avevo spiegato cosa è bene mangiare e fare durante quelle 2-3 settimane, così da imparare a conoscere maggiormente le richieste del proprio corpo in relazione alle secrezioni ormonali,[...]
Come promesso a inizio anno, ho cominciato a parlare di protocolli dietetici specifici per alcune patologie, come le MICI (patologie infiammatorie croniche intestinali), malattie autoimmuni, dermatiti, disequilibri endocrini di vario genere. Abbiamo visto in questo articolo che inizialmente la dieta più efficace è quella ad eliminazione, che dovrà successivamente essere adattata a ciascuna persona sulla[...]
Questo articolo sarà atipico. Non vi parlerò di alimentazione, ma vi riporterò la testimonianza di una mia paziente. Ho conosciuto Claudia (sto usando uno pseudonimo nel rispetto della sua privacy, come da lei richiesto) più di un anno fa: si era rivolta a me per problemi di colon irritabile. Quando ci siamo incontrate sono emersi[...]
Quinoa & pesto
13 febbraio 2015 | No Comments
Una doppia ricetta creata dalla nostra fantastica Cristina: un pesto di pomodorini secchi con il quale in parte condire uno sformato invernale di quinoa, in parte da tenere da parte per accompagnare verdure, secondi piatti, crostini, o la nostra deliziosa “pizza” di cavolfiore. Trovate tutte le ricette di Cristina qui. Le due ricette si prestano[...]
Tempo fa parlavo con Chiara, la nostra personal trainer, delle difficoltà che alcune mie pazienti hanno nell’approcciare lo sport durante la gravidanza. Ovviamente, tempo una settimana e ho avuto questo bellissimo articolo a mia disposizione: mea culpa averlo pubblicato così tardi rispetto a quando mi è arrivato! Non voglio anticipare nulla, lascio direttamente la parola[...]
Vi avevo parlato dell’ipotiroidismo, e di cure alternative all’Eutirox qualora non si rispondesse al farmaco. Vi avevo accennato che esiste un protocollo alimentare particolare da poter adottare in caso di ipotiroidismo. In realtà, questo protocollo funziona molto bene anche per altre patologie autoimmuni, per psoriasi, dermatite, rettocolite ulcerosa, Crohn e altre: in America, Australia e[...]
L’ipotiroidismo è una delle condizioni che frenano maggiormente il dimagrimento; come dietista, mi ci trovo ad avere spesso a che fare: ho pazienti che faticano a rispondere alla dieta, o pazienti che vanno ciclicamente incontro a stasi nella perdita ponderale, generalmente condizioni dovute ad un’esasperata ritenzione di liquidi. Sottolineo: ritenzione di liquidi patologica, non certo[...]
Mangiare a Dublino
19 gennaio 2015 | No Comments
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
La *mia* storia
12 gennaio 2015 | 88 Comments
In questo primo articolo del 2015 vi parlo di me. E’ la prima volta che lo faccio. Finora le mie pubblicazioni sono state orientate soprattutto verso un’educazione alimentare di base: in tre anni di apertura del sito, difficilmente mi sono occupata di dimagrimento e di patologie. 
Da quest’anno, invece, vedrete molti più articoli relativi all’approccio[...]
Una ricetta stellata
2 gennaio 2015 | 2 Comments
Oggi Cristina ci propone una ricetta particolare, un tributo alla chef stellata Viviana Varese. 
Ho deciso di pubblicare oggi questo secondo piatto perché credo che sia indicato nel periodo post-festivo, quando abbiamo bisogno di meno carboidrati e meno farine per permettere un drenaggio più rapido di quanto abbiamo accumulato tra Natale e Capodanno. Senza limitarci[...]
Settimana scorsa abbiamo parlato di alcuni fattori -per così dire- comportamentali che frenano il vostro dimagrimento, o che per meglio dire rendono la sola dieta inefficace. Ho lasciato per ultimo il punto riguardante lo stile di vita, per potervi dedicare un articolo intero: leggetelo con tutta calma mentre sorseggiate una tazza di tè verde sul[...]
Una notizia sensazionale! Tantissimi studi scientifici dimostrano che… 
Le diete sono inefficaci. Che siano a basso contenuto di carboidrati (low-carb), iperproteiche, mediterranee o la classica dieta del minestrone dello stregone di turno, le diete ipocaloriche sono inefficaci nel permettere di mantenere a lungo una perdita di peso. Direi che posso anche chiudere la partita iva[...]
In questo articolo avevamo parlato degli ormoni che governano il ciclo mestruale, mentre qui Chiara, la nostra personal trainer, ci aveva consigliato come fare sport nell’arco delle diverse fasi. Di solito quando si parla di ‘ciclo’ ci si riferisce solo ai 3-5 giorni delle perdite mestruali; in realtà, il ciclo di una donna va dall’inizio[...]
Mangiare a Parigi
5 dicembre 2014 | No Comments
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
Natale in movimento!
2 dicembre 2014 | 4 Comments
Tic-tac tic-tac Sentite anche voi l’arrivo imminente del periodo più godurioso, grasso, dolce e luculliano dell’anno? Esatto: Natale è alle porte! Le diete vacillano, i buoni propositi per il fatidico 1 gennaio si sprecano, la forza di volontà di prende una vacanza, e lo sport viene accantonato a tempi migliori. Che si sia a dieta[...]
Avete problemi di stitichezza cronica? Scommetto che vi hanno sempre consigliato di aumentare il vostro apporto di fibra da verdura e frutta, o addirittura di usare integratori di fibra. Eppure, non sempre l’intestino risponde bene: anzi, a volte sembra non collaborare affatto nonostante i piattoni di verdura che mangiate ad ogni pasto. Perché? Immaginate una[...]
Mangiare a Istanbul
20 novembre 2014 | No Comments
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
Settimana scorsa una ragazza molto dolce e discreta mi ha chiesto un’informazione riguardo i grassi; la sua domanda era molto interessante, così ho pensato di riproporla anche a voi: Sostituire come fonte di grasso l’olio extravergine con semi e semini è sbagliato o ininfluente? La risposta è meno scontata di quello che potrebbe credere. Sappiamo[...]
Abbiamo cominciato a conoscere gli ormoni qui, e prossimamente impareremo a distinguere il modo in cui agiscono nelle varie fasi del ciclo mestruale. Dunque, quale momento migliore per pubblicare questo favoloso articolo redatto da Chiara, su come affrontare lo sport a seconda del periodo del mese in cui ci troviamo? Se volete saperne di più[...]
Gli ormoni del ciclo
30 ottobre 2014 | 14 Comments
In questo intervento avevo anticipato le motivazioni che mi hanno spinta a creare una serie di articoli che esulano un po’ il campo alimentare. Però, prima di addentrarci nel dettaglio di come gli ormoni femminili influiscano sul nostro modo di vivere, è il caso di fare una breve panoramica, spiegando cosa sono e come agiscono.[...]
Per continuare sulla linea dei pranzi da potersi portare in ufficio o in università (qui trovate l’insalatina di lenticchie pubblicata l’ultima volta), Cristina oggi ci propone una frittata al forno. E’ un piatto unico perché comprende la fonte di proteine (uova), quella di carboidrati (patate) e la verdura; potreste aggiungere una bella insalatina di verdura[...]
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
Cominciare a correre
16 ottobre 2014 | 16 Comments
Richiesto a gran voce da tante mie (ormai, *nostre*) lettrici, ecco a voi l’articolo sulla corsa al femminile! Chiara, la nostra favolosa personal trainer (potete leggere tutti i suoi articoli nella categoria Sportiva-mente) ci spiega punto per punto come è bene iniziare a correre. Non fate come me, che quando ho iniziato -ormai sei anni[...]
Una ricetta semplice semplice che Cristina mi ha regalato, e che mette l’autunno in tavola. 
Vi ricordate l’articolo pubblicato la settimana scorsa con i consigli per il pranzo in ufficio? Ecco, questa insalata tiepida di ottobre si adatta benissimo ad una lunch-box. Il mio consiglio è quello di prepararne 2-3 porzioni, così da poterne mangiare[...]
Diciamo la verità. Tutti noi, bene o male, sappiamo che il pranzo ideale è quello consumato in tranquillità, senza distrazioni, aprendo il pasto con della verdura -magari cruda- e facendo seguire piatti preparati in casa con amore e materie prime fresche. 
Tornare a casa a mezzogiorno, avere tempo per cucinare per tutta la famiglia, sedersi[...]
Questo articolo riguardo la correlazione tra acne e alimentazione (…spesso negata dai professionisti) è probabilmente il più letto del mio sito. L’acne non è *solo* un problema di pelle: è segno che qualcosa a livello più profondo non funziona bene. Spesso si tratta di squilibri ormonali: qui avevamo visto che la sindrome da ovaio policistico[...]
Oggi Chiara, la nostra personal trainer, ci parlerà dei falsi miti riguardanti donne&sport. Nel suo modo divertente e pratico, ci farà aprire gli occhi su diverse false credenze che possiamo aver sentito dire, o di cui noi stesse siamo convinte… Buona lettura! *** *** *** Dei falsi miti di Chiara Priante, personal trainer La gioia[...]
La vita della Donna
23 settembre 2014 | 14 Comments
L’ultimo articolo che ho scritto prima di partire era dedicato alle donne, e avevo promesso che mi sarei rivolta a tutte voi anche nel mio primo articolo di ritorno dalle vacanze. Come avevo anticipato, oggi vorrei parlarvi della nostra natura ciclica, che tante di noi fanno fatica ad accettare. No, non mi sto riferendo al[...]
Mangiare in America
18 settembre 2014 | No Comments
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
Rieccomi di ritorno dalle vacanze! Ho mille idee che mi ronzano in testa, e inizio subito a proporvene una… Una volta il mio ragazzo mi aveva detto che dovrei diffondere la filosofia dell’Ariannesimo, perché avrei molto successo: “come non perdere il gusto del bello e del piacevole, e come non perdere l’equilibrio, anche nei momenti[...]
Alle Donne
28 agosto 2014 | 26 Comments
Questo articolo è l’ultimo prima delle mie vacanze: finalmente sono arrivate anche per me! Il 02 settembre parto per le Marche, farò qualche giorno al mare, per poi spostarmi sulle colline sopra Ascoli Piceno. Ho proprio bisogno di una pausa: ho vietato al mio ragazzo di lasciarsi sfuggire con chiunque che sono una dietista! Per[...]
Ecco l’articolo tanto atteso a cura di Chiara, la nostra personal trainer: oggi parleremo di cellulite e sport. Spesso quando si inizia a fare sport si nota una diminuizione del peso ma non un miglioramento della cellulite, che anzi in certi casi addirittura peggiora! Possibile? Possibilissimo, se facciamo sport nel modo sbagliato… *** *** ***[...]
Mangiare in Olanda
18 agosto 2014 | 4 Comments
Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti tipici (o da *non* ordinare!) di paesi esteri, magari di città specifiche. Sono graditi link e indirizzi di posticini dove fare la spesa o[...]
Settimana scorsa ho lanciato la proposta di creare delle mini-guide per mangiare sano fuori dall’Italia, e ho chiesto la vostra collaborazione. Rilancio anche ora: Se qualcuno ha vissuto all’estero (o risiede attualmente, o conosce bene determinati luoghi) e volesse partecipare a quest’iniziativa, può scrivermi a info@alimentazioneinequilibrio.it. Si tratta di creare mini-guide riguardo abitudini e piatti[...]
L’avevo anticipato su Facebook settimana scorsa: ho una sorpresa per *voi*! Vi presento una nuova collaboratrice di Alimentazione in Equilibrio, che sta sorprendentemente diventando un progetto molto più ampio di quanto mi sarei mai aspettata. Abbiamo Cristina, che con la sua rubrica Le ricette della Cry ci propone sfiziosità stagionali e bilanciate; c’è Martina che[...]
Una delle domande che più mi sento ripetere in ambulatorio in questo periodo è: “come faccio a seguire la dieta in vacanza?”. Quesito più che legittimo, a cui rispondo di volta in volta con consigli ad hoc per il paziente, dopo aver preso informazioni sui posti in cui verranno consumati i pasti (hotel, bar, ristoranti,[...]
Oggi vi parlerò di un disagio digestivo che colpisce in forma cronica moltissime persone, soprattutto dopo i 50 anni: sto parlando della dispepsia. Per dispepsia si intende genericamente un quadro di cattiva digestione, associata a sintomi quali bruciore, acidità di stomaco, dolore gastrico, in misura minore anche vomito e nausea. Le cause della dispepsia possono[...]
Come Tom e Jerry, come cane e gatto, come Peppone e don Camillo: l’antitesi tra i bambini e le verdure è una lotta insanabile, ben lontana dall’armonico Yin-Yang degli opposti che si completano. Si tratta di una frattura vera e propria: come tutte le mamme sanno! Nonostante aeroplanini di broccoli e tentativi di camuffare le[...]
Le zucchine ripiene
21 luglio 2014 | 4 Comments
Una ricetta salata di Cristina dopo tante proposte dolci: zucchine tonde ripiene di miglio con verdurine e un gustosissimo pesto di nocciole! Vi ho mai parlato delle proprietà delle zucchine? 
Si tratta di ortaggi estivi disponibili da giugno a settembre: quelle che trovate all’infuori di questi mesi sono sicuramente cresciute in serra con l’aiuto di[...]
Questa settimana vi presento qualche studio molto interessante riguardo la masticazione. Ci viene detto fin da piccoli: masticare è importante! Ma vi siete mai chiesti perché sia così fondamentale…? Inghiottire bocconi non ben masticati implica un lavoro maggiore per lo stomaco, comportando una digestione più impegnativa e -alla lunga- anche problemi di acidità gastrica. Come[...]
Articolo scritto a quattro mani in collaborazione con la dott.ssa Martina Migliore, psicologa e psicoterapeuta. STORIA DI UN’AGONIA CONDIVISA: VIVERE CON CHI E’ OSSESSIONATO DAL CIBO Vi siete mai chiesti come un familiare o un partner (o un figlio) possano vivere sotto lo stesso tetto di una persona costantemente ossessionata dal cibo? Il più delle[...]
Qualche giorno fa mi ha scritto Ilaria, la mamma di una bambina di cinque anni che già adora ‘pasticciare’ in cucina. Mi ha chiesto se avessi una ricetta facile da preparare insieme alla bimba, con pochi zuccheri e che fosse adatta da poter inserire quest’autunno nelle merende di ritorno da scuola: il primo anno delle[...]
In terza battuta dopo il primo e secondo articolo sulla soia, veniamo oggi nel vivo dell’argomento: i rischi per la salute legati ad un consumo quotidiano di soia e derivati. La soia, come abbiamo visto nel primo articolo, contiene una cospicua dose di sostanze cosiddette antinutrienti, ossia interferenti con la corretta digestione o il corretto[...]
Eccoci alla seconda parte riguardante la soia. Qui trovate quello che ho pubblicato settimana scorsa, mentre oggi ci dedicheremo ad analizzare tutti i prodotti derivati dalla soia. Siete pronti? Sarà una lunga lista…! I fagioli di soia, ossia da dove tutto parte. Esistono diversi tipi di soia: quella più comunemente usata per la produzione di[...]
Ho una ricetta che piacerà tantissimo alle mie pazienti con sindrome da ovaio policistico, e a tutte le persone intolleranti al lattosio…! Dobbiamo ringraziare una donna molto speciale, la stessa che mi aveva proposto questo snack. Non si dà mai per vinta, e cerca sempre nuovi modi per rendere gustosa e varia la sua alimentazione,[...]
Chi mi segue da un po’ di tempo sa che su questo sito non compare mai (se non un paio di volte nei primissimi articoli) il suggerimento di consumare prodotti a base di soia, di qualsiasi tipo si tratti. Sono contraria al consumo di soia, o per meglio dire: Sono contraria al dilagante consumo di[...]
Un paio di settimane, in questo articolo, fa la dott.ssa Martina Migliore ci aveva parlato delle abbuffate notturne, un disagio che si colloca tra disturbo d’ansia, insonnia e disturbo alimentare. Come tutti i disagi dalla genesi emozionale non si possono dare consigli generici validi per tutti, ma spero di poter dare qualche indicazione utile ad[...]
Ho in sospeso un articolo riguardante i consigli da poter adottare per placare le abbuffate notturne, ma in queste settimane il tempo che riesco a ritagliarmi dal lavoro in ambulatorio è veramente risicato. Quando arrivo a casa la sera ho poca concentrazione per dedicarmi a tematiche delicate come dei disturbi alimentari, quindi ho preferito affrontare[...]
*** QUI potete acquistare il mio ebook sulla sindrome da ovaio policistico: per conoscere meglio quest’insidiosa patologia endocrina femminile *** Oggi vi propongo uno snack dolce la cui ricetta mi è stata proposta da una cara paziente, che un anno fa si era rivolta a me per risolvere fastidiosi problemi di acne in età adulta[...]
Questa volta non faccio alcuna introduzione all’approfondimento che la dott.ssa Martina Migliore, psicologa e psicoterapeuta, ha dedicato alle abbuffate notturne. Martina ha illustrato in modo esemplare il disagio delle persone che soffrono di questo delicato disturbo, a metà strada tra ansia, insonnia e DCA. Settimana prossima correderò il suo intervento con qualche consiglio dal punto[...]
Terza e ultima parte dei motivi per cui il dimagrimento può essere interrotto o rallentato nonostante si segua la dieta nel modo più rigoroso possibile. Nei precedenti due articoli abbiamo analizzato motivazioni che hanno a che fare con comportamenti sbagliati di cui a volte si è inconsapevoli; in questo intervento, invece, andrò a spiegare le[...]
Questa settimana vi propongo una ricetta salata di una mia lettrice, Federica, che trovate a questo sito. Trattasi di velocissimi crackers al sesamo e rosmarino, da fare quando avete una mezz’oretta (ma neanche!) che vi avanza e da usare quando siete a corto di pane, o quando avete bisogno di uno snack che occupi poco[...]
Dopo i primi tre “perché non dimagrisco?” di settimana scorsa (qui), ecco altre tre motivazioni. Tra altri sette giorni gli ultimi tre problemi del dimagrimento. Importante: queste motivazioni non vogliono esaurire tutte le possibili cause di un non-dimagrimento, ma vanno ad individuare e a spiegare i punti critici più comuni. Nella maggior parte dei casi,[...]
Capita a moltissime persone che iniziano una dieta: prima o poi la dieta non funziona più, oppure non inizia proprio a funzionare. Il peso rimane stagnante, i centimetri non si perdono, la frustrazione è tanta: quali sono le cause del temutissimo “blocco del metabolismo”? Ho spesso notato che i punti dolenti nel blocco del dimagrimento[...]
Lo sapete che frutta e verdura non sono gli unici alimenti che possono vantare una propria stagionalità? Se dovessimo (o potessimo) seguire i ritmi della natura, nulla di ciò che mangiamo potrebbe essere consumato 365 giorni l’anno: le farine andrebbero macinate solo in autunno e consumate in inverno per preservare i preziosi oli del germe[...]
Una decina di giorni fa Martina ci aveva presentato gli aspetti psicologici legati all’ortoressia, un disturbo che sta a metà tra quello ossessivo-compulsivo e quello alimentare: qui trovate l’articolo. Dare consigli comportamentali o alimentari ad una persona con tendenze ortoressiche è quanto mai difficile: bisognerebbe prima di tutto individuare il tipo di ortoressia (legata all’igiene[...]
In mancanza di tempo per scrivere un articolo inerente all’alimentazione (spero di ultimare quello che ho in cantiere riguardo l’ortoressia prima di Pasqua), vi lascio questa deliziosa ricetta “del riciclo” di Laura Laghi, mamma tuttofare e blogger romagnola (la trovate qui). Ci conosciamo -virtualmente- già da molto tempo, e mi aveva scritto qualche giorno fa[...]
Ortoressia: chi di voi ne ha sentito parlare? La parola deriva dal greco, e potremmo tradurla con “eccessiva attenzione al cibo sano”. Definire l’ortoressia un disturbo dell’alimentazione è un azzardo, poiché il confine tra (iper) salutismo e ossessione è quantomai labile. Tutte le persone che stanno attente a mangiare sano potrebbero essere definite ortoressiche da[...]
Venerdì scorso in collegamento telefonico con Casa Italia ho parlato ai telespettatori di Fabiana Zezza degli antinutrienti nei legumi. A proposito! Da un mesetto a questa parte sono ospite fissa di Fabiana, tutti i venerdì alle 18.30, canale 179 del satellite. Se volete seguirmi…! Ho deciso di dedicare anche un breve articolo all’argomento perché ritengo[...]
*** QUI potete acquistare il mio ebook sulla sindrome da ovaio policistico: per conoscere meglio quest’insidiosa patologia endocrina femminile. QUI il ricettario, 70 ricette salate a basso IG con tabella di composizione nutrizionale e ricca introduzione per consigli pratici. *** Il modo in cui l’alimentazione influisce sull’equilibrio ormonale mi ha sempre affascinata, e in questo[...]
Un’insalata di mare semplice e primaverile, perfetta anche da portarsi in ufficio per un pranzo veloce. Per questa ricetta Cristina ci propone (quasi) solo verdure di stagione: i primi cipollotti, i piselli novelli e gli asparagi; sono presenti anche i pomodori, che non sono proprio di stagione: se li volete inserire nella ricetta vi consiglio[...]
Conosco Vanessa da più di dieci anni: abbiamo frequentato insieme il liceo, e per qualche mese in IV ginnasio siamo anche state compagne di banco. Dopo gli esami di quinta superiore abbiamo quasi completamente perso i contatti: io ho fatto qualche mese a Pavia frequentando Lettere Antiche per poi cambiare la mia scelta e passare[...]
L’intolleranza al lattosio affligge in modo più o meno grave la maggior parte della popolazione: si passa da chi avverte una vaga pesantezza dopo aver bevuto una tazza di latte a chi ha dolorosissimi problemi intestinali dopo appena un sorso. Per capire l’origine del problema dobbiamo puntare il dito contro l’enzima lattasi, responsabile della digestione[...]
Cristina ha preparato questa deliziosa ricettina usando ingredienti perfetti per chi vuole stare in salute senza rinunciare al gusto: non posso che pubblicarla, con un paio di commenti proprio riguardo agli ingredienti. Cominciamo con il bulgur, che molti confondono con il cous-cous: in realtà si tratta di due alimenti differenti; il bulgur è grano duro[...]
La merenda nell’immaginario di tutti noi è una piccola pausa dolce o salata da concedersi a metà pomeriggio: tornavamo a casa dall’asilo o dalle elementari, e la mamma ci accoglieva con un succo di frutto e qualcosa da mangiare! Ci sono diversi modi di fare merenda, sani e meno sani, golosi e meno golosi, per[...]
Ho scritto quest’articolo su suggerimento della dott.ssa Adele d’Antoni, specialista in Gastroenterologia all’Istituto Mediterraneo Trapianti di Palermo che da qualche anno si occupa nello specifico di malattie epatiche. Con uno scambio di messaggi ci siamo confrontate sull’importanza svolta dall’alimentazione nella cura (e nella prevenzione!) della steatosi epatica, una patologia che spesso si correla alla sindrome[...]
Avete notato che la primavera è incredibilmente in anticipo? A dire il vero, qui non c’è stato nemmeno un vero e proprio inverno, ma un lunghissimo e interminabile clima novembrino. Ad ogni modo, nelle ultime settimane si stanno alternando giorni piovosi e giorni con un sole incredibile; le temperature sono alte per essere ancora febbraio,[...]
Ovviamente, il titolo di questo articolo è un’iperbole e una provocazione: esistono rischi nelle diete vegetariane? Se l’alimentazione è ben impostata non esiste assolutamente alcun pericolo nella scelta di escludere dalla propria alimentazione carne e pesce, né sul fronte delle possibili carenze nutrizionali né tantomeno rischi di salute. Purtroppo, i rischi esistono e non sono[...]
Un gioco di verdure
18 febbraio 2014 | 11 Comments
Scaricate qui il Ricettario per i bambini, redatto dopo la stesura di questo articolo e con la collaborazione di miei lettori! [Cliccate su “Ricettario per i bambini”] I bambini -si sa- storcono il naso davanti alle verdure, e alcuni si portano questa fobia fino all’età adulta: vi giuro che una volta ho conosciuto un ragazzo[...]
Negli articoli riguardo le abbuffate scritti in collaborazione con Martina, psicologa e psicoterapeuta, abbiamo parlato del diario alimentare come strumento terapeutico. Dal momento che questo diario tornerà in tutti i nostri articoli, ho deciso di fare una presentazione a sé per farvi capire la sua importanza. Sostanzialmente, il diario alimentare è un registro giornaliero nel[...]
Perché non facciamo una rivoluzione di san Valentino? Non sono una ragazza che indulge in romanticherie e in feste preconfezionate: credo che sia molto triste invitare a cena al ristorante la propria fidanzata il 14 febbraio, mangiando un menu uguale a tante altre coppie, regalandosi peluche con i cuoricini e risentendosi se la dolce metà[...]
Le carote… viola!
7 febbraio 2014 | No Comments
Una ricetta da domenica mattina; di quelle che ci vuole un po’ a prepararle, di quelle che sprigionano odori che sanno di tranquillità e bontà, di quelle che vi fanno sentire un po’ chef. 
Lunghe cotture per ciascuno degli ingredienti usati: in inverno, più il cibo cuoce più si arricchisce di calore ed energia (ehm[...]
Ecco la seconda parte sui danni causati dal caffè. Ricordo che tutte le considerazioni fatte in questo articolo, come nel precedente, sono mutuate dal libro Caffeine Blues, scritto dal nutrizionista clinico e ricercatore S. Cherniske. Io ho sperimentato i benefici dell’eliminazione del caffè dalla mia alimentazione, e vorrei condividere con voi le nozioni che ho[...]
Questo articolo va un po’ controcorrente: la maggior parte dei colleghi dietisti o nutrizionisti elogia le presunte capacità salutistiche del caffè (antiossidanti, “brucia-grassi”, energizzanti…), io invece voglio parlavi dei rischi che sono correlati all’assunzione della bevanda più amata del mondo. Le mie perplessità sul caffè hanno una genesi non recente: che creasse dipendenza lo sapevo,[...]
Nelle fredde serate di gennaio, cosa c’è di meglio che rientrare in casa e gustare una zuppa calda e avvolgente? La ricetta che ci propone oggi Cristina usa ingredienti naturalmente dolci (orzo, zucca e porri) bilanciandoli con la nota speziata della curcuma, una spezia potentemente antinfiammatoria. Cristina ci consiglia saggiamente di cuocere questa zuppa in[...]
Settimana scorsa Martina ci ha spiegato il quadro psicologico che sta alla base di quelle che abbiamo definito “abbuffate soggettive”: abbiamo visto che questi episodi sono tanto più frequenti quanto più rigida è la dieta. Vediamo oggi che provvedimenti alimentari è utile attuare per debellare le abbuffate, o anche solo quegli sgradevoli sgarri che ci[...]
L’ho preannunciato a dicembre: una psicologa che stimo molto ha accettato di collaborare con me nella stesura di articoli a quattro mani su tematiche relative al complesso legame tra cibo e psiche. Ve la presento: lei è la dott.ssa Martina Migliore, psicologa e psicoterapeuta specializzata in psicoterapia cognitivo comportamentale; si occupa principalmente (ma non solo)[...]
Una ricetta di Cristina che abbina pesce mediterraneo a ingredienti di stagione, vale a dire arance e cavolfiore. Forse non tutti lo sanno, ma del cavolfiore sono commestibili non solo i fiori, ma anche le foglie esterne; sì: proprio quelle foglie dure e coriacee che sembrano solo far volume! Non gettatele nell’umido, ma pulitele bene,[...]
I primi giorni di un nuovo anno portano con sé quella sensazione scoppiettante e frizzante di *qualcosa di assolutamente speciale*: siamo armati dei migliori propositi per rendere quest’anno davvero indimenticabile, e abbiamo forse messo in programma qualche prodigiosa grande impresa o qualche cambiamento radicale di noi stessi. Però… Quante delle nostre migliori intenzioni avranno seguito…?[...]
Natale passato, Capodanno alle porte: nella breve parentesi di questi giorni festivi-ma-non-troppo credo sia esigenza comune alleggerire il più possibile i pasti, con un occhio di riguardo al gusto e all’estetica del piatto! Ci viene in aiuto Cristina, con la sua fantastica ricetta di un primo piatto a base di quinoa e broccoli, leggerissimo e[...]
Il cibo non è solo cibo. Al contrario di ogni altro animale, per l’uomo il cibo non è solo una fonte di sostentamento e di nutrimento; non ci serve semplicemente come fonte energetica, e non lo utilizziamo solo a coprire il nostro fabbisogno di micronutrienti. Per l’essere umano il cibo assume una tale varietà di[...]
Nell’ultimo intervento abbiamo parlato della personalizzazione della dieta, ma l’argomento che più mi sta a cuore lo affronteremo oggi: la qualità di quello che mangiamo. Come vi ho scritto settimana scorsa, la predilezione per questo o quel modello alimentare è personale, e risponde ad esigenze di gusto, comodità ed adeguatezza. Una persona può trovarsi benissimo[...]
Carissimi lettori, è da oggi online l’ebook Natale e dintorni, scritto a quattro mani da me e da Anna di Natural Menu. Diciamocelo, in queste settimane non c’è rivista di salute che non ci ricordi quante calorie ha una fetta di pandoro e quante un calice di prosecco, o che non ci rammenti quanto sport[...]
Oggi vorrei parlarvi di quello che per me è una corretta alimentazione, salutare e consapevole, anche a seguito di confronti che ho avuto con amici, colleghi e conoscenti. Visto che ho molto da dire, spezzerò l’articolo in due parti: settimana prossima tratterò più approfonditamente la *qualità* alimentare, mentre oggi parlerò di *equilibrio* e di personalizzazione[...]
La prossima settimana mi dedicherò ad un articolo che mi sta richiedendo un po’ di tempo non tanto nella documentazione quanto nella stesura del testo; questa settimana invece parlerò di un argomento sul quale la mia penna-tastiera scorre con maggiore fluidità. Più di un mese fa ho avuto il piacere di ricevere nel mio studio[...]
Una decina di giorni fa abbiamo parlato di insulina, indice glicemico e carico glicemico. Vi avevo promesso che avrei approfondito ulteriormente l’argomento, andando a dare consigli pratici su come distribuire i carboidrati lungo la giornata al fine di ottimizzare la secrezione insulinica e mantenere a lungo la sazietà, evitando l’ipoglicemia conseguente ad un pasto sbilanciato[...]
Esistono delle patologie nelle quali non è consigliabile il consumo di farine da cereali, di qualsiasi tipo esse siano: che si tratti di farina integrale, o d’avena, o di grano 00 l’effetto sull’organismo è lo stesso. In persone predisposte, le farine da cereali scatenano sintomi gastrointestinali importanti, al punto da essere invalidanti per la vita[...]
Quasi due anni esatti fa mi laureavo, il 15 novembre del 2011. Avevo aperto questo sito già da qualche mese, e avevo cominciato ad avere i primi lettori fissi. Forse non ve l’ho mai detto, ma il sito è stato aperto grazie alle insistenze di un’amica: prima avevo un blog anonimo, senza neppure scritto il[...]
Più di un anno fa avevo pubblicato una breve serie di articoli sull’indice glicemico (li trovate all’inizio di questa raccolta di tag); in seguito avevo scritto riguardo al rapporto tra carico glicemico ed acne (qui), e dell’importanza del controllo insulinico nella sindrome da ovaio micropolicistico (qui). Dai commenti e dalle mail che mi sono arrivate[...]
La zucca ad Halloween
29 ottobre 2013 | 6 Comments
Vi siete accorti che manca pochissimo ad Halloween? Originaria del mondo anglosassone, negli ultimi 10-15 anni la festa ha cominciato a diventare di moda anche da noi: i più piccoli si divertono a travestirsi da mostricciattoli e a girare casa per casa facendo “dolcetto o scherzetto”, mentre per i più grandi diventa una sorta di[...]
Una delle domande che mi vengono poste più spesso nelle diete di dimagrimento riguarda la frequenza dei pasti, in altre parole: meglio mangiare poco e spesso, o fare solo tre pasti al giorno concentrando in essi i vari alimenti? 
Come sempre in dietoterapia, la risposta non può essere univoca: dipende dal metabolismo della persona, oltre[...]
Terzo articolo sul dimagrimento, entriamo nel vivo dell’alimentazione: come dovrebbe essere strutturata una dieta dimagrante ben bilanciata? Prima di rispondere è bene fare una doverosa premessa. Attualmente esistono centinaia di modelli dimagranti: si passa da diete iperproteiche a diete vegane, dalla dieta detossinante del minestrone alla dieta con solo yogurt, dalla dieta rigidamente grammata a[...]
Cristina è una ragazza d’oro: non solo ha assecondato in breve tempo la mia richiesta di qualche ricetta che prevedesse l’uso di verdura di stagione, ma ha fin da subito usato l’ortaggio che forse più amo… Stiamo parlando della regina di ottobre e novembre: la zucca! Dire “zucca” è dire poco o niente: sapete che[...]
Settimana scorsa abbiamo parlato di come normalmente procede una *sana* diminuzione ponderale; vi avevo promesso che questa settimana avremmo parlato di come mantenere alto il metabolismo attraverso l’alimentazione, ma preferisco prima introdurre un altro argomento, indispensabile da conoscere prima di parlare di dieta vera e propria: oggi parleremo di come il nostro corpo usa le[...]
Chi conosce il mio sito da tempo sa che difficilmente parlo di ‘dieta’ intesa come dimagrimento: preferisco di gran lunga parlare di alimentazione consapevole piuttosto che di calorie, grassi e chilogrammi. Essere dietista non implica che io sia favorevole allo spasmodico calcolo calorico, alle restrizioni alimentari e al “light” a tutti i costi: qui avevo[...]
Questa settimana Cristina ci propone una ricetta con le melanzane che prende spunto da una salsa mediorientale chiamata Baba Ganoush, tradizionalmente a base di melanzane, tahin (pasta di sesamo) e aglio. La ricetta di Cristina è rivisitata in chiave mediterranea: al posto del tahin ha usato del pesto (ovviamente fatto in casa, ci mettete due[...]
Qualche giorno fa vi ho promesso che vi avrei parlato di alcune fasi di produzione dell’olio extravergine, spiegandovi come e perché incidano sulla sua qualità. Ecco a voi tutte le informazioni, grazie alla collaborazione con Giorgio Tonti, titolare della *consapevolissima* azienda agricola Colle Nobile. I punti critici nella produzione di un olio sono quattro: raccolte[...]
*Articolo in due puntate* Vi avevo anticipato che il prossimo articolo sarebbe stato sull’olio extravergine d’oliva, un prodotto di punta della gastronomia italiana, ma che spesso viene venduto a caro prezzo nei supermercati pur essendo di qualità mediocre. Io amo il sapore dell’olio: mi piace che spicchi sulle verdure e sul pesce, e spesso condisco[...]
Settimana scorsa vi ho parlato di quello che ritengo essere un consumo consapevole di carne. Questa settimana, come promesso, vi parlerò del *consapevolissimo* allevamento di maiali della Corte del Lupo. Chi si occupa degli animali della Corte è Massimiliano: è stato lui ad aver accompagnato me e il mio ragazzo nell’appezzamento di terreno dove i[...]
Sul consumo di carne
13 settembre 2013 | 14 Comments
*Articolo in due puntate* Immaginatevi una cascata di stelle nel buio più totale e la via Lattea ben visibile nella notte; immaginatevi un agriturismo in collina circondato da campi coltivati, sentieri ricchi di alberi da frutto selvatici e dolci declivi arsi dal sole di agosto e sormontati dal cielo terso di settembre. La Corte del[...]
Eccomi di rientro dalle ferie estive! Ho *tante* novità da condividere con voi: devo solo avere tempo per raccogliere in almeno tre articoli tutto quello che ho imparato in questi sette giorni in Umbria! Perché mica crederete che io mi sia semplicemente goduta il paesaggio e il (fin troppo) buon cibo, vero? No no: ho[...]
Inevitabilmente, anche agosto è agli sgoccioli e tempo pochissimi giorni sarà un anno nuovo. Forse non ve l’ho mai detto, ma per me l’anno cambia in autunno, e non a gennaio. I buoni propositi li faccio a cavallo tra agosto e settembre: è come se le prime foglie che cadono dagli alberi mi ispirassero a[...]
L’ipertensione rappresenta uno dei più importanti fattori di rischio per la salute, in quanto concorre a determinare infarto, ictus, aneurismi cerebrali e complicazioni renali. L’OMS stima che circa un terzo della popolazione mondiale sia iperteso, ma il dato è valutato al ribasso: migliaia di persone in tutto il mondo sono ipertese senza saperlo: questa patologia[...]
Settimana di Ferragosto: quanti di voi sono in partenza, quanti di rientro, e quanti come la vostra dietista dovranno aspettare ancora due settimane per partire per le vacanze? 🙂 Perdonatemi, ma questa settimana sono davvero troppo stanca e con tanti lavori da ultimare per trovare la concentrazione necessaria a scrivere un articolo sull’alimentazione. Vi lascio[...]
Prima di partire per le vacanze Cristina mi ha lasciato questa gustosissima ricetta: non mette allegria solo a guardare il colore vivo e intenso delle carote e della crema speziata con curcuma? Gialla e arancione, come il sole di agosto all’alba e al tramonto. Per questa ricetta Cristina suggerisce di usare il farro, il cereale[...]
Quest’inverno ho avuto il piacere di tenere una breve relazione in una sezione del CAI (Club Alpino Italiano) di Milano riguardo la corretta alimentazione per le ascensioni in montagna. Dal momento che è agosto e che a molti piace sfruttare i weekend estivi per unire benessere e sport in camminate in quota, ho pensato di[...]
In questo articolo vi avevo parlato della correlazione tra Alzheimer e cattivo controllo glicemico: vi ricordate? Qualche settimana ho letto un’interessante pubblicazione scientifica che si ricollega proprio all’articolo che avevo scritto; se da un lato cominciano ad essere chiari i meccanismi biochimici che collegano la demenza senile a una cattiva alimentazione, dall’altro mancano completamente gli[...]
Per concludere in bellezza il ciclo di articoli riguardo al pesce *di qualità*, cosa c’è di meglio che una spaghettata di frutti di mare? La ricetta è una proposta di Matteo Cacciolo, responsabile area dettaglio della mia pescheria di fiducia (l’Orobica Pesca S.p.A.). Il pesce usato è freschissimo, potremmo quasi dire appena pescato. Prima di[...]
Eccoci giunti all’articolo conclusivo sulla qualità del pesce fresco. Grazie all’intervista con Fabio Rauzzino e Matteo Cacciolo dell’Orobica Pesca S.p.A., abbiamo cominciato a capire le differenze tra pesce pescato e pesce allevato, scoprendo che possono esistere allevamenti *consapevoli* (bisogna sempre chiedere che cosa hanno mangiato i pesci!) e che i metodi di cattura del pesce[...]
Nell’attesa dell’ultimo articolo sul pesce, pubblico oggi una ricetta di Cristina: vegetariana, colorata e speziatissima, cosa che non fa affatto male a chi soffre di pressione bassa come la sottoscritta. Per questa pasta vi consiglio di usare un formato piccolo, come le mezze maniche o le penne: formati più grandi sarebbero poco funzionali, perché quando[...]
Dopo l’introduzione di un paio di settimane fa, quest’articolo sarà dedicato alla qualità del pesce fresco che troviamo in pescheria o nel reparto ittico dei supermercati. Tanto per cominciare, un paio di numeri: sapete che nel mar Mediterraneo esistono ben 700 specie ittiche, tra pesce propriamente detto, molluschi e crostacei? Di questa enorme quantità, solo[...]
Come chi mi segue su Facebook saprà, in questi giorni mi trovo a Lucca per seguire un corso di cucina naturale presso l’associazione Gioia di Vivere. Si tratta di un corso che dura una settimana, dal mattino alle 10 fino a dopo cena; cuciniamo esclusivamente con ingredienti biologici, di stagione, vegani e macrobiotici, e ovviamente[...]
Quando ero piccola odiavo il pesce: non me lo si poteva proporre in nessun modo, né in forno né fritto né con la pasta. Essere nata e vissuta in provincia di Bergamo e aver frequentato molto poco le località di mare non mi è stato d’aiuto nel diventare un’esperta di pesce: dopo i 18 anni[...]
Se fino a due settimane fa si trovavano soprattutto ciliegie grosse ma acquose, adesso è il periodo migliore: saporite, succose, dolcissime… Una ciliegia tira l’altra! Sulla mia pagina Facebook avevo pubblicato la foto e la ricetta di un clafoutis di ciliegie che avevo improvvisato per una merenda (se volete, ecco qui il link); il clafoutis[...]
Tortino estivo
20 giugno 2013 | 3 Comments
Non so voi, ma io d’estate adoro l’abbinamento pomodori e zucchine, soprattutto se abbinato al sapore intenso sprigionato dal basilico (ne aggiungo sempre qualche fogliolina alla verdura cruda!). Come se mi leggesse nel pensiero, Cristina mi ha mandato questa ricetta proprio l’altro giorno: fresca, estiva e salutare! Scopriamo insieme gli ingredienti. Il bulgur è grano[...]
Estate, caldo e temperature bollenti. Ve lo devo dire anche io di non uscire nelle ore più calde del giorno, bere tanta acqua, mangiare tanta frutta, evitare di fare sport all’aperto dalle 9 alle 18, o bastano le sensazionali e imprevedibili notizie date dai notiziari tv…? 🙂 Parliamo invece di cose più concrete: quali sono[...]
Fino a poco tempo fa l’unico tipo di intolleranza al glutine riconosciuta in ambiente medico era la celiachia, che veniva diagnosticata grazie a esami del sangue specifici e a biopsia intestinale. Più recentemente, i medici hanno cominciato a riconoscere anche la forma di sensibilità al glutine non-celiaca (NCGS), che purtroppo per il momento non si[...]
Questa settimana Cristina ci propone un piatto unico con cous-cous, pollo e formaggio caprino. In linea generale si sconsiglia di unire in uno stesso pasto fonti proteiche differenti: si evita in tal modo di rallentare la digestione e si riduce la quantità di scorie azotate che devono essere smaltite da fegato e reni. Se questa[...]
Molto spesso le persone che si mettono a dieta fai-da-te adottano il metodo del conto delle calorie: togliere 14 kcal di qui e aggiungere un etto di zucchine di lì, controllare se i crackers contengono 114 o 121 calorie al pacchetto, scegliere la mozzarella light, fare snack con barrette di cereali che hanno meno calorie[...]
Tra qualche settimana il calendario dice che inizierà l’estate: non so da voi, ma qui a Bergamo abbiamo avuto due mesi di pioggia  e freddo, quindi lo splendido sole di giugno a me sembra ancora un lontano miraggio! I metereologi, invece, promettono e anzi minacciano che dalla seconda decade di giugno arriverà il grande caldo,[...]
Chi mi segue su Facebook ha visto che una decina di giorni fa ho postato una fotografia della bottarga di muggine appena grattugiata insieme a della scorza di limone bio: l’avevo comprata a Slowfish, manifestazione internazionale dedicata ai prodotti d’eccellenza del mondo ittico e alla pesca sostenibile. Ispirata da quella fotografia, Cristina si è cimentata[...]
Penso che tutti voi siate a conoscenza della piramide alimentare, ossia di quel grafico studiato per dare consigli nutrizionali alla popolazione o a gruppi di popolazione. Ideata a inizio anni ’90 in America, la piramide è un metodo grafico utile a insegnare i principi della corretta alimentazione: gli alimenti che stanno alla base sono quelli[...]
Oggi parliamo di qualcosa che si scosta da tematiche alimentari, ma che ha sempre a che fare con il benessere: lo yoga. La pratica dello yoga nasce 5000 anni fa in Oriente, ed è una disciplina che armonizza tecniche di respirazione, postura, allungamento muscolare e meditazione. Esistono diversi tipi di yoga: il più diffuso e[...]
Questa proposta di Cristina è un gustosissimo piatto unico, ottimo da servire freddo a mo’ di insalata estiva o per rendere un po’ meno triste un pranzo in ufficio o in università. Il cous-cous è un alimento tipico della cucina araba: si tratta di una grossolana macinatura della semola di grano, ma può essere fatto[...]
Per cross-reazione si intende un meccanismo immunologico che insorge in risposta a un particolare antigene che causa reattività ad altri antigeni strutturalmente simili al primo. Ad esempio, in questa stagione sono molto diffuse le allergie ai pollini ambientali: esistono cross-reazioni alimentari specifiche in grado di peggiorare il quadro sintomatologico, per cui -ad esempio- un soggetto[...]
In primavera la Natura rinasce, e ne sono testimoni i primi piccoli germogli su rami di alberi che fino a due mesi fa sembravano secchi. I germogli sono vita in potenza: contengono tutto ciò di cui la pianta avrà bisogno per fiorire rigogliosa. Sapevate che esistono alcuni germogli commestibili, che proprio in virtù della loro[...]
Non ne potete più di questo tempo sempre tendente al grigio e piovigginoso? Se la primavera non sboccia, non c’è nulla di meglio che mettere la primavera… nel piatto! Oggi Cristina ci propone questa coloratissima insalata di germogli e petali di calendula, che a mio parere sarebbe adattissima anche per il pic-nic del 25 aprile,[...]
La Natura è sicuramente il miglior supermercato in cui poter fare la spesa: in ogni stagione ci offre gli alimenti con il profilo nutrizionale migliore per la nostra salute. Abbiamo gli agrumi ricchi di vitamina C in inverno per rafforzare il sistema immunitario, erbe amare in primavera per agevolare il cambiamento metabolico e la depurazione[...]
L’endometriosi è una patologia che colpisce il 10% delle donne europee in età fertile, ma l’incidenza potrebbe essere molto più alta: i sintomi dell’endometriosi sono comuni a molte altre patologie, dunque può passare diverso tempo (anche anni) prima che si arrivi ad una diagnosi certa. Con il termine endometriosi si indica la presenza di tessuto[...]
A questa ricetta Cristina è particolarmente affezionata: io non l’ho ancora sperimentata, ma a giudicare dalla descrizione dev’essere veramente deliziosa…! La pubblico volentieri anche perché tra gli ingredienti ci sono alimenti di tutto rispetto non solo dal punto di vista gustativo ma anche nutrizionale: salmone, frutta secca e curcuma. Il salmone è un pesce che[...]
Inauguro oggi una nuova sezione (rubrica?) del sito: quella delle ricette! Nel sito ci sono già due o tre ricettine veloci, ma io non sono una gran cuoca: la maggior parte delle volte mi limito a preparare le cose più semplici e veloci possibili, tanto che mio fratello spesso e volentieri mi prende in giro[...]
L’uso della pillola e di altri contraccettivi ormonali (come anello vaginale o cerotto transdermico) espone alla carenza di alcuni minerali e vitamine; se protratta negli anni tale carenza può causare l’insorgere di un quadro sintomatologico magari non patologico ma sicuramente fastidioso. Nel momento in cui si pensa di adottare un anticoncezionale ormonale è dunque bene[...]
*** QUI potete acquistare il mio ebook sulla sindrome da ovaio policistico: per conoscere meglio quest’insidiosa patologia endocrina femminile QUI il ricettario, 70 ricette salate a basso IG con tabella di composizione nutrizionale e ricca introduzione per consigli pratici. *** Questo articolo è atteso da molte delle mie lettrici: parlerò della PCOS (sindrome da ovaio[...]
Settimana scorsa abbiamo parlato della relazione esistente tra fase puberale ed alimentazione; oggi proseguiamo il nostro percorso nel mondo femminile parlando dell’età fertile e della sindrome premestruale. Prima di entrare nel vivo dell’argomento è meglio fare un veloce ripasso delle fasi del ciclo. Il ciclo mestruale dura mediamente 28 giorni, anche se la sua durata[...]
Come anticipato su Facebook, nelle prossime tre o quattro settimane il sito sarà occupato da articoli interamente in rosa, ossia dedicati ai reciproci condizionamenti di alimentazione e sistema ormonale nella donna. Inizierei parlando dello sviluppo puberale nella bambina, mentre nei prossimi interventi parlerò di sindrome premestruale, ovaio policistico, fertilità, endometriosi e menopausa. Cominciamo! Si identifica[...]
Un giorno o l’altro scriverò un articolo che parli esclusivamente dei grassi, perché ci sono tante informazioni inesatte in merito e sarebbe bene chiarire alcuni punti fondamentali. Nell’articolo di oggi mi focalizzerò a parlare di un particolare tipo di grassi: i tanto celebrati omega-3. Gli omega-3 sono grassi polinsaturi a lunga catena, indispensabili per il[...]
Avevo parlato di integratori alimentari qui, soffermandomi a parlare di functional food e alimenti fortificati con vitamine, minerali o altre sostanze. In questo articolo desidero invece parlare degli integratori alimentari finalizzati al dimagrimento: sono efficaci? E se sì, in che misura? Integratori per il dimagrimento Il Ministero della Salute impedisce di chiamare tali integratori ‘dimagranti’:[...]
Diete ed effetto yo-yo: chi di voi non ne ha sentito parlare fin da quand’era in culla? Con questo nome si indica la situazione per cui una persona continua a perdere e riacquisire peso, alternando diete strettamente ipocaloriche e periodi di caos alimentare, attività fisica costante (a volte estenuante) e totale sedantarietà. In genere l’effetto[...]
Oggi vi voglio parlare della soia, e dell’innumerevole serie di alimenti che ne derivano. Molti di voi mi contattano o mi chiedono informazioni riguardo i prodotti derivati dalla soia, in particolar modo quando inseriti in una dieta vegetariana o vegana. Io rispondo sempre allo stesso modo: non ritengo che i prodotti derivati dalla soia siano[...]
Vi siete mai chiesti come sia possibile che le ricerche scientifiche in campo alimentare continuino a contraddirsi? Come sia possibile che esistano studi che dimostrano una cosa, e altri studi che dimostrano l’esatto contrario? Effettivamente per chi non è del settore risulta ben difficile capire se certe raccomandazioni abbiano effettive basi scientifiche, o se si[...]
Nel pieno stato di salute il corpo è caratterizzato da un perfetto equilibrio, che viene definito omeostasi organica. Tale equilibrio non è da intendersi come una condizione statica: è al contrario caratterizzato da una raffinata dinamicità tale per cui ad ogni azione corrisponde una reazione adeguata a bilanciarla. La nostra omeostasi viene quotidianamente scossa non[...]
Parliamo ancora di massa minerale ossea e osteoporosi (altri articoli qui), questa volta in relazione all’attività fisica. Lo sapevate che lo sport, ancor prima dell’alimentazione, gioca un ruolo decisivo nel prevenire l’osteoporosi? Per capire il perché è necessario scendere in noiosi dettagli di fisiologia dell’apparato scheletrico che cercherò di semplificare nelle prossime righe. Le età[...]
In molti ritengono che l’osteoporosi, terribile e dolorisissima malattia che colpisce le ossa, possa essere prevenuta semplicemente grazie al corretto intake alimentare di calcio: questa supposizione sembrerebbe essere sufficiente a giustificare non solo il consumo di latte e latticini (note fonti di calcio), ma anche a suggerire l’integrazione di questo minerale attraverso pastigliette o alimenti[...]
Il mio articolo sulla colazione è uno dei più visti e commentati del sito; sbirciando tra le chiavi di ricerca, noto che in molti arrivano qui anche grazie a questo articolo sul muesli. Dato che tra i commenti e in via privata in molti mi hanno chiesto quale sia il modo migliore per consumare i[...]
Chi mi conosce sa che ho un fratello di 19 anni che sta frequentando la facoltà di Neuroscienze e Scienze Cognitive in Inghilterra; qualche settimana fa mi aveva parlato di un articolo scientifico presentato a lezione riguardo la probabile correlazione tra diabete e Alzheimer. Sapevo già che chi soffre di diabete ha un rischio maggiore[...]
Qui avevo parlato di come l’alimentazione possa condizionare la secrezione di cortisolo, l’ormone dello stress. Negli ultimi anni sono state sempre più consistenti le evidenze che uno sviluppo prenatale non favorevole possa cambiare la risposta ormonale allo stress: si era visto che il peso troppo basso alla nascita e i parti pre-termine siano condizioni associate[...]
Quanti gradi ci sono fuori casa? E quanti ne segna il vostro termostato? No, non sono impazzita: lo sapevate che in inverno il nostro organismo attinge maggiormente ai grassi come fonte di energia (“si brucia di più”), e che tenere i termosifoni troppo alti interferisce con la nostra naturale capacità di termoregolarci? Forse avrete qualche[...]
Il cortisolo è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali. E’ conosciuto come “ormone dello stress” in quanto la sua secrezione aumenta in condizioni di affaticamento psico-fisico, ed è temutissimo dai frequentatori di palestre poiché il suo eccesso promuove il catabolismo (perdita di massa muscolare). Gli effetti positivi del cortisolo Se al giorno d’oggi il cortisolo[...]
Ormoni e alimentazione
30 novembre 2012 | 22 Comments
Più studio le relazioni esistenti tra alimentazione e salute, più mi rendo conto del ruolo fondamentale svolto dagli ormoni nel determinare il nostro benessere psicofisico. Volete qualche esempio? L’insulina e il glucagone, secreti dal pancreas, permettono di mantenere stabile la glicemia; un eccesso di zuccheri semplici determina un’iperinsulinemia che protratta nel tempo favorisce infiammazione e[...]
Come non smetterò mai di ripetere, l’obesità è una patologia multifattoriale determinata da un’infinita serie di concause che si rafforzano a vicenda; giustificare l’eccesso di peso corporeo con la genetica o la famigliarità è come nascondersi dietro un filo d’erba: i casi in cui l’accumulo di grasso è determinato in modo esclusivo da disfunzioni genetiche[...]
In autunno-inverno amo prepararmi tè, tisane e infusi: mi piace provare gusti nuovi, con grande disappunto di mia mamma che si trova gli armadietti invasi da erbette secche, tisaniere e tazze. Nonostante questa mia grande passione, sono molto ignorante in materia: non mi sono mai interessata in modo particolare alle specifiche proprietà di un’erba o[...]
L’acne è una patologia della pelle caratterizzata da un processo infiammatorio che determina seborrea (pelle unta), comedoni (punti neri) e foruncoli infiammati. Ne sono interessati la maggior parte degli adolescenti tra i 14 e i 19 anni: benché la patologia rimanga perlopiù circoscritta all’età puberale, non è raro che si protragga fino ai 30 anni.[...]
L’ultimo punto per la prevenzione del cancro riguarda la prevenzione terziaria: è rivolto a chi è già stato colpito da cancro, ne è sopravvissuto e vuole scongiurare il rischio di recidive. Il World Cancer Research Fund raccomanda a queste persone di attenersi ai suggerimenti che sono stati dati in precedenza: mantenersi del giusto peso corporeo,[...]
Punto nono per prevenire il cancro: l’allattamento al seno. Mesi fa, in questo articolo, avevo parlato dei motivi per cui l’allattamento al seno è importante per la salute del bimbo. Grazie agli studi del Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF) è stato possibile concludere che l’allattamento al seno è prezioso anche per madre:[...]
Punto ottavo per prevenire il cancro: gli integratori dietetici. La raccomandazione per la salute e per la prevenzione dell’insorgenza di tumori è quella di cercare di raggiungere il fabbisogno giornaliero dei macro e dei micronutrienti solo attraverso l’alimentazione. Il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro, attraverso la review dei più recenti studi scientifici, ha[...]
Punto settimo per prevenire il cancro: la conservazione degli alimenti. Il Panel di esperti incaricati dal Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF) di redigere la stesura di linee guida per la prevenzione sul cancro raccomanda di limitare il consumo di alimenti salati o conservati sotto sale e di non consumare cereali o legumi[...]
Punto sesto per prevenire il cancro: gli alcolici. La raccomandazione del Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF) è quella che noi tutti conosciamo non solo in relazione all’insorgenza di tumori, ma per la salute in generale: evitare il consumo di alcolici. Le bevande alcoliche sono state correlate con un livello di evidenza di[...]
Punto quinto per prevenire il cancro: gli alimenti animali. Secondo le raccomandazioni del WCRF si dovrebbe limitare il consumo di carne rossa ed evitare il più possibile la carne processata. Attenzione però a non distorcere il messaggio: dire che la carne (in particolare quella rossa) provochi cancro è sbagliato. E’ l’eccesso di carne rossa ad[...]
Punto quarto per prevenire il cancro: gli alimenti vegetali. Il Word Cancer Research Fund è molto chiaro: raccomanda di mangiare prevalentemente alimenti di origine vegetale. Nello specifico i consigli sono i seguenti: – Mangiare almeno 400 g tra frutta e verdura al giorno (non amidacei); – Mangiare cereali non processati e legumi; – Limitare gli[...]
Punto terzo per prevenire il cancro: gli alimenti e le bevande che promuovono l’aumento del peso. Il Word Cancer Research Fund ha riscontrato che le bevande zuccherate e gli alimenti densamente energetici -e in particolare quelli altamente processati- siano un fattore di rischio indiretto per l’insorgenza di cancro. In altre parole non promuovono direttamente lo[...]
Punto secondo per prevenire il cancro: essere attivi fisicamente, tutti i giorni. Le raccomandazioni del WCRF sono le seguenti: – Durante il giorno cerca di essere il più attivo possibile; essere moderatamente attivi significa camminare in modo sostenuto per almeno 30 minuti, ma in questa raccomandazione sono comprese anche attività di tipo occupazionale, come la[...]
Punto primo per prevenire il cancro: mantenersi il più vicino possibile al proprio peso forma. Per definire le classi di normopeso, sovrappeso e obesità, l’OMS ha stabilito dei parametri internazionali accessibili a tutti tramite un semplice calcolo. Si tratta del BMI (Body Mass Index, o indice di massa corporea): BMI = peso in kg /[...]
In Europa e negli Stati Uniti le cause di morte più diffuse sono i problemi cardiovascolari (40%) e i tumori (30%): l’ American Institute for Cancer Research ha stimato che con una corretta alimentazione si sarebbe in grado di prevenire dal 30 al 50% di queste morti, in particolare per alcuni tipi di cancro. Non[...]
Siete tornati dalle vacanze o siete in partenza? Dove passerete quella che è prevista essere la settimana più calda dell’estate, con temperature percepite anche oltre i 40°C? In questi giorni, parlarvi dei “metodi anti-caldo” sarebbe banale… Penso che a nessuno di voi venga in mente di mettersi a correre alle due del pomeriggio, di banchettare[...]
Sono leggermente in ritardo sui tempi, ma sono certa che quest’articolo non andrà sprecato: dall’01 al 07 agosto 2012 si celebra la settimana mondiale dell’allattamento al seno. Avevo già parlato qui di quanto sia importante allattare il proprio figlio: le autorità sanitarie e i pediatri raccomandano almeno 6 mesi di allattamento esclusivo al seno. Lo[...]
QUI il sito di una mia paziente per ricette creative, sane e… low-FODMAP! *** *** *** Avevo parlato della dieta low-FODMAPs qualche mese fa (link qui): da allora sono stati in molti ad essere arrivati qui proprio grazie a questa chiave di ricerca, e l’articolo è attualmente uno dei più commentati ed apprezzati del sito.[...]
Avete mai sentito parlare di alkaline water? No, non mi sto riferendo a quello che noi italiani intendiamo per acqua alcalina, ossia all’acqua di rubinetto filtrata da speciali depuratori volti a ionizzare l’acqua. Per inciso, il reale beneficio di questo tipo d’acqua è ancora tutto da verificare: i venditori proclamano che l’acqua alcalina ionizzata aiuti[...]
Gli antiossidanti che i cibi vegetali sono in grado di fornirci sono alleati preziosi per contrastare l’infiammazione organica che, se esacerbata, porta all’insorgenza di patologie cronico degenerative: cardiovascolari, oncologiche e neurologiche (Alzheimer in primis). Al di là del loro contributo di prevenzione, gli antiossidanti sono importanti anche e soprattutto per la loro funzione anti-invecchiamento: queste[...]
Il gelato: ghiacciata crema dolce che rinfresca con dolcezza nei pomeriggi e nelle sere estive, chi può resistergli? Gli ingredienti base sembrano nutrienti e sani: una miscela di latte, zucchero, panna e uova a cui vengono di volta in volta aggiunti gli ingredienti caratterizzanti il gusto (frutta secca, yogurt, cioccolato…). Ancora più semplice la ricetta[...]
Negli healthy-blog americani c’è un motto che si ritrova spesso: don’t drink your calories – non bere le tue calorie. Questo imperativo salutistico ha sicuramente un peso maggiore oltreoceano che non qui in Italia: qui non siamo abituati a bere caffè con zucchero e panna ad ogni ora del giorno, nei ristoranti la Coca-Cola non[...]
Con il caldo che fa in questi giorni, a chi non viene voglia di qualcosa di fresco e dissetante? Anche solo la tazzina di caffè dopo pranzo sembra troppo bollente: perché non optare per un caffè shakerato o per una ancora più golosa crema al caffè? I bambini arrivano all’ora di merenda stanchi e accaldati:[...]
Tempo fa avevo letto un articolo interessante e curioso, ma non sono più riuscita a recuperarlo perché non riesco proprio a ricordare dove fosse riportato. Coincidenza vuole che una mia lettrice mi abbia recentemente inviato un file che parla proprio dello stesso argomento di quell’articolo: la somiglianza tra la forma di certi alimenti vegetali e[...]
Chiediamolo a chi è sempre a dieta: si dimagrisce di più in estate o in inverno? La risposta è scontata: in estate! In realtà, se dovessimo attenerci strettamente alle modifiche del nostro metabolismo, è d’inverno che bruciamo più calorie: le basse temperature della stagione fredda infatti fanno sì che parte dell’energia immagazzinata venga dissipata come[...]
Non so come sia messo il resto d’Italia, ma qui al Nord le giornate veramente calde per ora si contano sulle dita di una mano, nonostante il calendario ci dica che manchino giusto un paio di settimane all’inizio dell’estate. Purtroppo quest’anno non c’è stata una vera e propria primavera: abbiamo avuto un aprile e un[...]
Le proteine sono probabilmente l’argomento più controverso della dietologia, su cui si è detto tutto e il contrario di tutto: quante proteine al giorno? Il fabbisogno si calcola sulla massa magra o sul peso complessivo? Se faccio sport devo mangiare più carne? Mangiare più proteine aiuta a far dimagrire? Fa male ai reni? E la[...]
Settimana scorsa vi ho parlato dello studio italiano che dimostra come il consumo di 30 g di Grana Padano al giorno favoriscano un abbassamento della pressione in soggetti ipertesi senza dover ricorrere a farmaci. Con il termine ipertensione si indica un aumento stabile della pressione arteriosa: di per sé non è una patologia, ma è[...]
Ormai i miei più assidui lettori lo sanno perfettamente: la maggior parte dei prodotti “integrali” in commercio sono quelli che io chiamo falsi integrali, ossia  prodotti che di integrale hanno solo il nome, per altro riportato in bella vista sull’etichetta. In realtà sono prodotti con farine raffinate a cui solo in seguito si aggiunge della[...]
Il 17 maggio è la VII giornata mondiale contro l’ipertensione, che di per sé non è una vera e propria patologia, ma che rappresenta un importante fattore di rischio per ictus cerebrale, infarto al cuore e insufficienza renale. Monitorare in modo costante la propria pressione arteriosa è un’efficace prevenzione di patologie cardio-vascolari: se i valori[...]
In primavera adoro i legumi freschi: fave e piselli. E’ un piacere sgranarli per il flop che si sente quando il seme esce dal baccello, e per l’odore di ortaggi freschi che rimane sulle dita, un profumo che mi ricorda quando mio nonno passava interi pomeriggi a sgranar piselli o fagioli. Le fave sono un[...]
L’altro giorno ho linkato sulla pagina Facebook di AlimentazioneInEquilibrio l’articolo pubblicato da Roberto La Pira riguardante la causa persa dalla Ferrero negli USA per la pubblicità ingannevole della Nutella. Per chi ancora non sapesse, rimando qui. Nei commenti sotto il mio link si è parlato di burri vegetali a base di frutta secca, e mi[...]
Abbiamo visto nell’articolo di qualche giorno fa che non tutto il colesterolo vien per nuocere; tuttavia, quando gli esami del sangue riportano elevati livelli di colesterolo LDL è meglio cercare di riportare tali valori nella norma per ridurre il rischio cardiovascolare. Esistono mezzi molto efficaci per abbassare il colesterolo ematico, e tra questi ci sono[...]
Il colesterolo: per abbassare i suoi valori ematici è davvero indispensabile prendere Danacol tutte la mattine, al modico prezzo di 1,15 € (circa) la bottiglietta? Si è cominciato a parlare di colesterolo quando studi scientifici ne hanno evidenziato la correlazione con un maggiore rischio di contrarre infarto e patologie cardiovascolari. La soluzione inizialmente sembrava semplice:[...]
Approfondiamo punto per punto il decalogo con cui avevo concluso l’ultimo articolo: quali sono le strategie vincenti per prevenire l’osteoporosi e, ove possibile, limitarne i danni? 1. Ridurre il quantitativo di caffeina La caffeina contribuisce in modo significativo a creare acidosi metabolica: meglio non superare le 2 (massimo 3) tazzine di espresso al giorno, ciascuna[...]
Avevamo parlato, ormai più di un mese fa, di come latte e formaggi siano in grado di aggravare il rischio di osteoporosi anziché essere un fattore di protezione: eppure sono prodotti ricchissimi di calcio!, mi direte. Riassumo velocemente quanto avevo scritto in quest’articolo. Il latte e i suoi derivati non sono fonti consigliabili di calcio[...]
Ho citato in più di un articolo i fiocchi d’avena, ma parlandone con un amico mi sono resa conto che io e lui intendevamo due prodotti ben diversi: mentre io mi riferivo ai fiocchi che si trovano quasi esclusivamente nei negozi biologici (questi) e che vengono usati come ingrediente principale di muesli e porridge, lui[...]
Avete mai sentito il detto popolare “mangia al mattino come un re, a mezzogiorno come un principe e la sera come un povero”? Forse sì. Questo insegnamento negli ultimi anni ha ricevuto sempre più conferme da un punto di vista scientifico: gli esperti di nutrizione sottolineano come la colazione sia il pasto più importante della[...]
Pagina-fan
27 marzo 2012 | 8 Comments
A chi interessasse, ho creato una Pagina su Facebook di questo sito: la terrò aggiornata con link e segnalazioni, dal momento che spesso mi capita di leggere articoli o studi scientifici curiosi e interessanti, ma che sarebbe impossibile riproporre sempre qui (oltre che inutile, essendo già pubblicati altrove). Vi aspetto! Alimentazione in equilibrio Promuovi anche[...]
Sono settimane un po’ frenetiche per me: vi sarete accorti che i miei aggiornamenti sono un po’ meno frequenti rispetto a prima; il problema non è la mancanza di argomenti (anzi! Ho una lista di idee per articoli da pubblicare che si allunga sempre di più!), quanto la mancanza di tempo per sviluppare un intervento[...]
Quasi primavera: belle giornate di sole, aria frizzantina ma gradevole e luce fino alle sei di sera. In primavera l’acqua torna a fluire: i fiumi pian piano si ingrossano, favorendo l’irrigazione dei campi seminati; torna a fluire anche la linfa vitale nelle piante: ecco i primi boccioli sui rami, i primi timidi fiori e l’erba[...]
Eccoci di nuovo a parlare di latte: dopo aver affrontato il dibattuto argomento del latte A1, elencato i problemi creati dalla caseina in soggetti sensibili e dopo aver analizzato perché sia errato pensare che solo i latticini siano fonte di calcio biodisponibile, oggi parlerò della qualità organolettica del latte e sulle scelte migliori verso cui[...]
Gli italiani e la pasta: un matrimonio, un cliché, un sodalizio impossibile da sciogliere. Sì ma… che tipo di pasta? Quale marca scegliere? Meglio affidarsi a un marchio ‘noto’ per sentirsi un po’ più tranquilli circa la qualità (a ragione o a torto?), oppure prediligere il risparmio mettendo nel carrello prodotti a marchio proprio? Se[...]
QUI il sito di una mia paziente per ricette creative, sane e… low-FODMAP! *** *** *** La sindrome del colon irritabile (IBS) è un insieme di fastidi intestinali che affligge migliaia di persone in tutto il mondo; l’intensità e la peculiarità della sintomatologia varia da persona a persona: si possono avere problemi di meteorismo, formazione[...]
L’osteoporosi è una patologia sintomo di fragilità ossea; è asintomatica, e spesso passa inosservata fino a quando non si verifica una frattura. L’impatto negativo della patologia non si limita ad una momentanea immobilità fisica a seguito di frattura, ma si ripercuote sullo stato di salute generico: i dolori osteoporotici possono affliggere per anche 10 ore[...]
L’alimentazione è un campo complesso, e per molti aspetti inesplorato. Le conseguenze positive o negative degli alimenti possono essere evidenti solo sul lungo termine: per questo motivo i consigli alimentari di oggi non sono uguali a quelli di trent’anni fa, e saranno ancora diversi tra altri trenta. L’alto grado di incertezza che regna nella scienza[...]
Più o meno in questo periodo avevo pubblicato sul mio vecchio sito ospitato sulla piattaforma di Blogspot un articolo simile a quello che sto per scrivere riguardo il fritto e le fritture; lo trovate a questo link. Il decalogo per il buon fritto che trovate in fondo a quest’intervento è stato in parte ripreso da[...]
Siamo nella settimana più fredda dell’anno: non so da voi, ma qui nel bergamasco sono previsti anche -10°C nel weekend, con massime che non superano lo zero! Il nostro corpo ha bisogno di alimenti che scaldino, quasi che coccolino: sono i giorni più adatti per vellutate di verdure, per pasta al forno, per strudel di[...]
L’aumento di peso è una condizione che può venir innescata da moltissimi fattori, psicologici e organici, che quasi sempre operano in sinergia gli uni con gli altri. Alcuni di essi dipendono esclusivamente dal grado di golosità della persona: la forza di volontà che crolla di fronte a una succulenta fetta di Sachertorte o di un[...]
Parlavamo di alimentazione e psiche in questo articolo, e ne torniamo a parlare ora in merito a un disturbo psicosomatico molto diffuso nella popolazione: il Disturbo dell’umore stagionale (SAD). Si tratta di una sorta di lieve depressione, più tendente alla malinconia che non alla disperazione, dovuto a un cambiamento bio-ormonale dell’organismo in risposta alla diminuzione[...]
Andando al supermercato sono rimasta sbigottita nel passare di fronte agli scaffali dedicati agli integratori alimentari; ripiani ed espositori pieni di coadiuvanti “naturali” per ogni esigenza: dimagrire, drenare, detossificare, arricchire, proteggere, rafforzare. Stando allo spazio che viene riservato a questi prodotti sembrerebbe che nessuno sia immune da un concreto e quasi tangibile rischio di carenza[...]
L’aglio: un sapore che si odia o che si ama. Utilizzato in moltissime ricette tipiche della tradizione mediterranea, nei secoli passati l’aglio veniva utilizzato soprattutto per le sue proprietà medicamentose: la sua attività antibatterica era talmente nota che nelle leggende popolari l’aglio è passato ad essere un potente antidoto contro vampiri e streghe, creature immaginarie[...]
Eccomi giunta all’ultimo articolo riguardante ciò che influenza l’indice glicemico dei pasti (trovate tutti gli articoli su questo tema qui). Sicuramente tratterò ancora l’argomento, ma l’associazione tra IG e proteine è l’ultimo approfondimento mancante per avere le conoscenze necessarie per costruire un pasto a basso impatto glicemico. Così come grassi, fibre e temperatura, anche la[...]
Parliamo di alimentazione e psiche: quello che mangiamo è in grado di modificare il nostro modo d’essere, di relazionarci con il mondo, il nostro umore e la nostra indole? Secondo la tradizione orientale sì: pensiamo all’ayurveda, allo yoga, alla meditazione e alla medicina tradizionale cinese.
 Conoscere quello che una persona mangia può dirci molto riguardo[...]
Come la saggezza popolare non manca di ricordarci, non si ingrassa da Natale a Capodanno ma da Capodanno a Natale. Il periodo delle feste è ricco di piatti tipici della tradizione, di dolci con burro e glasse, di frutta secca, di carne, di primi piatti abbondanti: un po’ per gola, un po’ con la scusa[...]
Avevamo parlato qui di come la presenza di fibra aiuti a diminuire l’impatto glicemico del pasto. La fibra non è l’unico costituente in grado di esercitare questa azione: anche i grassi e le proteine sono in grado di interagire con il rilascio di zuccheri nel sangue, evitando i pericolosi picchi della glicemia. Grassi e proteine[...]
Parliamo di… grassi alimentari! L’Italia, lo sappiamo, è il paese delle eccellenze gastronomiche: dal vino al pesce, dalla pasta fresca ai salumi, dai formaggi all’olio extravergine. Qualsiasi sia il campo alimentare indagato, è difficile non trovare un’eccellenza tipica del Belpaese; eppure una pecca c’è: quella del burro. Burro?! Penserete voi, magari un po’ allibiti. Non[...]
Chi mi conosce lo sa: per me il cibo non dev’essere solo buono e sano, ma deve appagare anche vista e olfatto. Vista la stagione che diventa sempre più grigia e spoglia, come resistere a un piatto che racchiuda il colore del sole? A cosa mi sto riferendo? Non ad un alimento, bensì ad una[...]
L’ho accennato in questo articolo: l’allattamento al seno riduce il rischio che il bambino, crescendo, possa diventare obeso. Approfondiamo la questione: che differenza c’è tra il latte materno e il latte artificiale tale per cui solo il primo predispone ad obesità? La differenza sostanziale sta nelle proteine. Il latte materno contiene 7-12 g di proteine[...]
Tra tutti i minerali importanti per il nostro organismo, probabilmente il ferro è quello di cui è più difficile assicurare una costante fornitura giornaliera. Infatti, pur essendo largamente diffuso in ciò che mangiamo, spesso si presenta in una forma che non è biodisponibile, ovvero che il nostro corpo difficilmente riesce ad usare: è il cosiddetto[...]
Piccola comunicazione
16 novembre 2011 | 39 Comments
Ho aperto questo sito esclusivamente per parlare di alimentazione, ma penso che quest’aggiornamento, pur non essendo un articolo divulgativo, sia doveroso. Come sapete e come potete leggere nella colonnina qui a destra, il sito è gestito da una “quasi” dietista: ecco, l’avverbio verrà presto tolto (appena Erika mi spiega come modificare i contenuti del template)[...]
Parliamo di cattive abitudini quando ci si siede a tavola: quanto tempo ci mettete a consumare un pasto? Sapete che chi mangia lentamente è meno soggetto all’eccesso di peso? La raccomandazione di masticare a lungo ogni boccone trova il suo fondamento in uno studio effettuato presso l’Università di Rhode Island, i cui risultati sono stati[...]
Sempre per rimanere in tema di pasta e prodotti integrali, volevo portare alla vostra attenzione due paradossi tutti italiani. Secondo una legge risalente al 1967 e rimasta in vigore fino al 2001, si poteva definire “pasta” solo il prodotto ottenuto da semola raffinata di grano duro: questo per proteggere la pasta italiana da produzioni estere,[...]
Torniamo a parlare di indice glicemico, e più precisamente della sua correlazione con la fibra. Sapevate che la fibra ha il potere di abbassare l’indice glicemico di un alimento e di un pasto? Il meccanismo di azione è piuttosto semplice: la fibra trattiene il rilascio di zuccheri nel sangue, per cui la curva glicemica aumenta[...]
Gli esperti di alimentazione non perdono occasione per sottolineare quanto le verdure, specialmente se consumate crude, siano importanti nella prevenzione di moltissime malattie cronico-degenerative (tra cui tumori e infarto). Ma salute non fa decisamente rima con comodità: chi ha tempo, e voglia, di recarsi dal fruttivendolo un paio di volte la settimana per avere prodotti[...]
Come promesso alle neomamme (o future mamme) che mi leggono, pubblico un articolo riguardante la corretta alimentazione da seguire durante l’allattamento. Le esigenze dietetiche della nutrice sono differenti sia a livello qualitativo che quantitativo: lo stato nutrizionale della mamma influenza la qualità del latte prodotto, che a sua volta ovviamente si riflette sulla crescita del[...]
Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno. Nel sito ai AIRC  e di Nastro Rosa troverete tutte le informazioni mediche circa gli esami consigliati, qualche dato epidemiologico sulla prevalenza di questa patologia, i fattori di rischio che sono legati alla sua insorgenza e i contatti per ulteriori approfondimenti. Purtroppo, con mio rammarico,[...]
Per le future (o neo) mamme le indicazioni dei pediatri sono chiari: l’allattamento al seno è, se non tassativo, quantomeno auspicabile per i primi mesi del bimbo; lo svezzamento, secondo le più recenti direttive, può avvenire tra il 5° e il 6° mese: non prima, perché l’intestino non è ancora perfettamente funzionante, e non dopo,[...]
Una corretta alimentazione, se non è associata ad una costante attività fisica, non è sufficiente a garantire uno stile di vita salutare. Oltre a permettere il raggiungimento e il mantenimento del corretto peso corporeo, l’attività fisica è importante per numerosissimi  motivi: permette di mantenere tonici i muscoli, flessibili le articolari e solido lo scheletro; garantisce[...]
Indice glicemico, si diceva. Settimana scorsa ho fatto un breve elenco di alimenti a basso, medio ed alto indice. Non si deve però pensare che ciascun alimento sia contraddistinto da un valore assoluto, o meglio: la glicemia dopo un pasto viene influenzata da molti fattori, e non esclusivamente dall’IG di ciò che si è mangiato.[...]
Dimmi dove ingrassi…
29 settembre 2011 | 16 Comments
E voi, che tipo di grasso accumulate? Ormai è noto che esistano forme corporee differenti, determinate geneticamente. Si può essere longilinei, con tronco stretto e arti lunghi e sottili, brevilinei, con arti corti rispetto alla lunghezza del tronco, oppure normolinei, con equilibrio tra la lunghezza di tronco ed arti. Che uno sia grasso o magro,[...]
L’indice glicemico
27 settembre 2011 | 47 Comments
Premessa: sarà un articolo un po’ lungo, ma è una sorta di introduzione a tanti altri articoli sull’argomento che seguiranno, portate pazienza per la mia prolissità 🙂 Glicemia, indice glicemico, picco glicemico, rebound glicemico: chi non li ha mai sentiti nominare? Sapete di cosa si tratta? Tutti questi termini hanno in comune la radice greca[...]
In giardino ho un albero di melograno: quando il primo frutto viene sgranato, per me comincia l’autunno. I chicchi rossi sono una delle ultime note di colore che la natura ci offre prima di diventare giorno dopo giorno sempre più opaca e sfumata, fino a raggiungere la trasparenza del ghiaccio invernale. Questo frutto, di origine[...]
Ho recentemente letto di una ricerca condotta negli Stati Uniti che ha confermato quanto avevo già sperimentato su me stessa: il cioccolato migliora le prestazioni sportive. Che le sostanze contenute in una tavoletta di nero fondente fossero un po’ magiche già lo sapevamo: antidepressivo per eccellenza, il cioccolato si è anche dimostrato essere un alimento[...]
Come ho scritto un paio di articoli fa, si sta avvicinando il cambio di stagione: settembre è il mese in cui mutano i ritmi delle giornate, e noi stessi non dobbiamo trascurare il nostro organismo che in queste settimane si adegua ai cambiamenti che governano la natura. Ad esempio, così come cadono le foglie dagli[...]
Una delle tante virtù di frutta e verdura è la loro ricchezza di antiossidanti: con questo termine si vuole indicare una numerosa famiglia di microsostanze benefiche che agiscono nel nostro corpo interrompendo o impedendo fenomeni ossidativi. Tali reazioni di ossidazione, secondo gli studi più recenti, sembrano avere un ruolo di spicco nell’insorgenza di molte patologie[...]
Settembre è il mese in cui tutto ricomincia: scuola, lavoro, buoni propositi con dieta, palestra e vita in generale (quanti di noi non hanno pensato, mossi da incrollabile convinzione, “dal primo settembre giuro che…”?). Non so da voi, ma qui al Centro-Nord settembre è iniziato con temporali, pioggie e cielo coperto: un preludio di un[...]
In questi giorni la mia attività principale è quella di cercare, leggere e usare materiale bibliografico utile alla mia tesi. Molti articoli, pubblicati su riviste specialistiche perlopiù americane e inglesi, riguardano la correlazione tra obesità e sedentarietà nei bambini: il fine del mio lavoro è infatti quello di dimostrare se e quanto incida l’inattività fisica[...]
Lo sappiamo: il mondo intero sta ingrassando. L’obesità è la nuova emergenza medica mondiale. Se si riuscisse a diminuire l’incidenza del sovrappeso si assisterebbe anche ad un calo di molte malattie: l’eccesso ponderale aumenta infatti il rischio di mortalità e di contrarre patologie quali diabete, ipertensione, complicazioni cardiovascolari e alcuni tipi di cancro. Sappiamo tutti[...]
Come promesso a Valentina, pubblico una ricetta che abbia come protagonisti i legumi: ricchi di fibra, poveri di grassi e privi di colesterolo sono da sempre l’alternativa vegetale ed economica alla carne e al pesce. La fibra contenuta nei legumi è importante per due motivi: da un lato svolge un’azione ipoglicemizzante, ovvero fa in modo[...]
Una delle domande che spesso mi sono posta riguardo il rapporto cibo-salute è uno dei vanti della generazione dei miei nonni: ma come è possibile che, pur avendo mangiato grasso di maiale a volontà e uova quasi quotidianamente, non siano stati tutti colpiti da infarto fulminante a 50 anni? La cucina delle nonne, si sa,[...]
Qualche giorno fa sul quotidiano La Repubblica è stato pubblicato un articolo molto interessante circa la sostenibilità ambientale del consumo di carne, che mi ha ispirata a scrivere questo piccolo approfondimento, seppur esuli dall’alimentazione in termini nutrizionali. Articolo interessante quello di Maurizio Ricci non perché abbia esposto teorie particolarmente innovative: che tutto ciò che riguarda[...]
Come il sale, anche lo zucchero comunemente usato è un alimento che per apparire così bianco ha dovuto subire una tecnica di raffinazione e di sbiancamento. Il processo industriale prevede l’utilizzo di numerose sostanze chimiche, quali latte di calce, anidride carbonica, anidride solforosa e carbone attivo come decoloranti o stabilizzanti: ciò ha suscitato in alcuni[...]
Il gusto è sicuramente tra i criteri da tenere maggiormente in considerazione quando si parla di cibo. Una dieta può infatti essere ineccepibile dal punto di vista teorico, ma se manca di appetibilità è ben difficile seguirla per più di qualche giorno! Un piatto è appetibile quando è palatabile: si tratta di una caratteristica tattile[...]
Benvenuti!
28 luglio 2011 | 18 Comments
…ed ecco il primo articolo sul mio nuovissimo sito! Vorrei prima di tutto ringraziare Erika, che già da tempo mi solleticava con l’idea di questo progetto e che negli ultimi giorni mi ha aiutata a realizzarlo occupandosi di tutta la parte grafica e multimediale, che un’inesperta come me vede come un universo insondabile. Alcuni di[...]