Questo marsupio ce l’ha suggerito Brenda, una mamma che abita a Londra e che mi sta dando tantissimi spunti per l’alto contatto di Mattia.
Ci siamo trovati BENISSIMO: coccoloso quanto una fascia, ma più pratico. Il mio timore sui marsupi era proprio che “non ci trovassimo”, abituati come siamo al morbido abbraccio della fascia: mi sono ricreduta subito, con questo!
Sarebbe un regalo per il mio ragazzo (che con la fascia non va molto d’accordo), anche in previsione alle camminate in montagna della prossima primavera-estate: può essere messo anche di schiena, e lo proveremo a breve.
Però io lo sto usando per addormentare rapidamente Mattia: ormai pesa 9 kg e addormentarlo in braccio mi spezza la schiena. Nel marsupio ci vuole poco perché crolli, ed è molto più semplice toglierlo senza che si svegli rispetto alla fascia. Utile metti-e-togli durante i risvegli, senza perdere tempo con le legature. Non ho provato altri marsupi oltre a questo, ma mi sento di consigliarlo a tutte le mamme portatrici. E’ comodissimo da mettere anche se siete da sole: le cinghie sono regolabili in tutta praticità e con una mano sola; gli spallacci sono imbottiti e legati da una cinghia che impedisce lo scivolamento, non segano né collo né spalle.
Unico inconveniente? Viene dall’India (e infatti il tessuto in cui è fatto è strepitoso, morbidissimo), quindi ci sono circa 40 € di dazi doganali; in compenso, costa poco rispetto altri marsupi europei.
Date un’occhiata al sito Soul Slings: ci sono anche fasce e ring. Brenda mi ha detto che il marchio è stato ideato da una consulente del portare, quindi molto attenta a tutto ciò che è babywearing.

Alimentazione in equilibrio - Babywearing