Scaricate qui il Ricettario per i bambini, redatto dopo la stesura di questo articolo e con la collaborazione di miei lettori! [Cliccate su “Ricettario per i bambini”]

4
I bambini -si sa- storcono il naso davanti alle verdure, e alcuni si portano questa fobia fino all’età adulta: vi giuro che una volta ho conosciuto un ragazzo che non mangiava nemmeno il risotto se vedeva “quelle cose verdi” di prezzemolo a ornarlo! Di certo non è un caso unico…
E’ importante che i bambini vengano abituati fin da piccoli al gusto dei vegetali tenendo conto di qualche piccolo suggerimento:
1. I bambini poco apprezzano la consistenza fibrosa, che bisogna continuare a masticare e sembra formare una palla in bocca; facciamo attenzione a proporre la verdura fibrosa ben sminuzzata e ripulita dalla parte esterna maggiormente coriacea: asparagi, spinaci, carciofi, zucca filamentosa, sono tutti ortaggi da proporre con piccoli accorgimenti sotto i 10 anni.
2. Se è marrone o di un colore poco appetibile, non lo mangeranno: cerchiamo di non stracuore le verdure per evitare che la loro tonalità diventi assolutamente non attraente.
3. I vegetali crudi devono essere masticati più a lungo, e i bambini più piccoli potrebbero avere difficoltà: serviamoli in piccole quantità.
4. Tutti i bambini fanno i capricci davanti a nuovi ingredienti, o ‘vecchi ingredienti’ proposti in un modo nuovo: dobbiamo perseverare, e proporre al bimbo la verdura ‘sconosciuta’ almeno 5-6 volte, in modi differenti. Ad esempio, potranno odiare le zucchine lesse o grigliate, ma potrebbero trovarle molto più appetibili se ripiene con riso bollito e carne trita o gratinate al forno.
5. Non dovete nascondere le verdure dietro qualsiasi preparazione “purché la mangi”: se affoghiamo i peperoni nella besciamella non è una vittoria, né è una vittoria che nostro figlio mangi le melanzane solo se fritte…

3

Sono sicura che ciascuna mamma abbia un asso nella manica per far mangiare le verdure ai propri bimbi, e se non la mamma… La nonna, la sorella o la zia!
Dunque, ecco la mia idea: creare un ricettario di “verdure children-approved”, ovvero un pdf che renderò scaricabile gratuitamente dal sito e che raccolga ricette ricche di verdure che piacciano ai bambini, inviate a me da chiunque voglia partecipare.

Queste sono le regole per il gioco – perché è un gioco, e c’è qualche regola da rispettare, sennò sarebbe troppo semplice!

– La ricetta deve essere state proposta a un bambino che l’abbia trovata assolutamente gustosa: non si deve trattare semplicemente di “ricette con verdure”, altrimenti questo pdf non avrebbe motivo di esistere…
– Le verdure devono essere presenti in misura rilevabile: per dire, anche un brodo vegetale è fatto con verdure e può essere usato per un risotto ma… non fa testo. Non è necessario che ci siano solo contorni, potete fare anche primi, secondi, sformati… L’importante è che la quantità di verdure non sia irrisoria!
Niente ingredienti raffinati: vorrei che venissero usati alimenti integrali e cereali in chicchi apprezzati dai bambini, come ad esempio l’orzo o il miglio. Niente farina 0 o 00!
– Le ricette devono essere sane: eviterei i fritti, le besciamelle, i condimenti pesanti.
– Nella scelta delle verdure -vi prego- seguite la stagionalità: non è educativo proporre un piatto di melanzane (estive) e broccoli (invernali).
Possono partecipare ricette nuove e vecchie, ossia già pubblicate se avete un blog; se le corredate di una fotografia vi sarei immensamente grata!

1
Come partecipare?
Mandatemi la vostra ricetta e l’eventuale fotografia all’indirizzo info@alimentazioneinequilibrio.it, indicando il nome con il quale la vorreste vedere pubblicata (il vostro nome o uno pseudonimo) e dando un titolo alla ricetta. Specificatemi se avete un blog, così metto l’indirizzo.

Il gioco si concluderà il 1 aprile 2014: tempo di creare un pdf, e lo pubblicherò sul sito da scaricare.